Matteo Sica

Intervista al cantautore MATTEO SICA

"Niagara" è il nuovo singolo di Matteo Sica e Claire Audrin (prodotto da MiCam) uscito il 5 aprile 2024 per NHK (ramo distributivo di talentoliquido in collaborazione con Altafonte). I ricordi diventano perle di una collana al collo del protagonista della storia di "Niagara", dove i sentimenti ne fanno da padrone e la paura di rimanere soli rimane una costanza. I suoni vogliono raccontare i ricordi, le parole sottolineare le emozioni e da questo incontro tra Matteo Sica e Claire Audrin, accompagnati dalle abili mani compositive di MiCam, nasce una malinconica ballad dal retrogusto dreamy, che immerge in un nostalgico presente, desideri e amori di una storia passata.

Matteo Sica

Come avviene l’incontro tra Matteo Sica e Claire Audrin?

Ho conosciuto Claire mentre suonava a Via del Corso, da quel momento c’è stata una stima reciproca sotto il punto di vista artistico e nel corso degli anni è nata anche un’amicizia che ci ha portati poi a collaborare. Era una cosa che volevamo fare da tanto, poi siamo riusciti a ritagliarci del tempo e con qualche sessione di scrittura abbiamo dato vita a Niagara.

C’è un messaggio che vorreste trasmettere con “Niagara”?

Niagara è una cascata di emozioni e sentimenti legati ad un qualsiasi tipo di rapporto interpersonale, dove a volte nel mentre o alla fine di questi rapporti può esserci la paura costante di rimanere soli e non sapere come andare avanti.

In quello che vogliamo trasmettere attraverso questo testo e l’atmosfera nostalgica c’è comunque un barlume di speranza e positività. Due persone si allontanano per qualche ragione ma una delle due tiene accesa la speranza di ritrovarsi, prima o poi, galleggiando tra i ricordi del passato e la costante paura di rimanere soli.

  Marco Bongiovanni dai Töc Big Band al progetto solista "il re di Turok"

Qual è la situazione ideale per ascoltare questo pezzo?

Niagara sarebbe perfetta per i viaggi, in macchina, con lo sguardo fisso fuori dal finestrino mentre ti godi il panorama che passa. Niagara è adatta in tutti quei momenti e posti che ti danno la possibilità di fermarti e volare via con la mente. Niagara potrebbe essere la canzone che ascolti mentre vedi il sole calare dietro il mare durante una di quelle sere estive.

Qual è il tipo di strumentazione a cui non potreste mai rinunciare?

Sicuramente entrambe non potremmo mai rinunciare alla chitarra. 

Ci siamo confrontati e la pensiamo allo stesso modo. 

Non riusciamo a suonare dal vivo senza uno strumento, ci sentiamo spogli quando accade. Per quanto riguarda me (Matteo) devo dire che ho un rapporto molto intimo con la chitarra, tutte le mie canzoni sono partite da lì.

Cosa potete raccontarci sulla scena musicale della vostra città e come vi inserite all’interno di essa?

Ci sono tante realtà nella nostra città che permettono a tutti gli artisti di potersi esprimere al meglio. I nostri percorsi si sono incontrati per questo brano, ma tutti e due abbiamo preso parte alla maggior parte degli eventi della capitale o suonato in quasi tutti i maggiori locali di Roma.

Quali saranno i prossimi step?

La promozione di questo pezzo attualmente è il primo step tra tutti.

Sia io che Claire stiamo lavorando in studio per portare avanti i nostri progetti e per poter suonare live il più possibile.

https://www.instagram.com/mattewsica

Cookies Preferences - Privacy policy