Vai al contenuto
  • 2 min read

EMANUELE SCATAGLINI: The Lantern Out Of The Doors

EMANUELE SCATAGLINI, artista eclettico in bilico tra musica e teatro, torna sulla scena con “The Lantern Out Of The Doors”, il nuovo Ep di recente distribuzione, che sottolinea musicalmente un percorso già intrapreso precedentemente con Belle Époque.

Filo conduttore anche in questo caso è l’amore per la cultura, che spinge l’autore a confrontarsi con tematiche importanti, con la Storia e la filosofia per scandagliare a fondo l’animo umano. Ispirandosi alle sensazioni che scaturiscono dalle letture di autori come Paul Verlaine, Maurice Maeterlinck, Stéphane Mallarme, William Blake, riviste nell’ottica della concezione della filosofia imaginalis che cerca il Senso in una dimensione complessa della conoscenza e si presenta come sfida all’uomo contemporaneo, prigioniero della dimensione materiale ed economica.

Uno scavare a fondo che si ripercuote attraverso lo scarno tintinnio della musica, concepita come un potente mezzo per approdare a fonti di conoscenza. Ed in tal caso la LANTERNA di Scataglini non può non farci pensare a Diogene. Perché proprio come un redivivo e moderno Diogene, questo artista si immerge nella luce con la propria lanterna in cerca dell’uomo!

emanuele scataglini: the lantern out of the doors

The Lantern Out Of The Doors è un brano dedicato proprio a questa ricerca intima, ad un lampo di luce che illumini la via, per intraprendere un percorso che possa a sua volta illuminarci.

Una luce capace di svelare il Senso più profondo delle cose, ma anche di guidarci nelle scelte quotidiane, una prospettiva differente, attraverso cui guardare a noi stessi e agli altri, in modo da rinnovarci ogni giorno e trovare soluzioni creative anche alle questioni più pratiche.

nv-author-image

Luna

Condividi questo articolo!

Vuoi entrare in un circuito di distribuzione e diffusione, in modo semplice e veloce?

promo emergenti

Il progetto ha la mission di incentivare la creatività, sviluppando una rete indipendente, alternativa al mainstream, che permetta agli artisti di avere visibilità, guadagni e sbocchi che rendano la loro attività artistica sostenibile. E’ ispirato alla filosofia Punk del DIY (Do It Yourself), dove l’unione di fanzine, giornalisti, promoter, manager, etichette discografiche, locali fuori dal circuito delle Major, creò un filone con un suo pubblico ed una sua identità.