Vai al contenuto
  • 2 min read

I DUBBI DEI SOLISUMARTE TRA “FOGLI SPARSI”

Dal 5 agosto in uscita su tutte le piattaforme digitali e in radio per LeindieMusic/Artist First Fogli Sparsi, nuovo singolo dei Solisumarte. Il duo bresciano grazie al loro inconfondibile indie pop sincopato che racconta storie d’amore hanno conquistato pubblico e svariate playlist editoriali Spotify: Fogli Sparsi è stato inserito nella New Music Friday Italia.

“Certe storie ci restano sotto la pelle come delle macchie di inchiostro: arrivano, decidono di restare fino a quando vogliono e poi sbiadiscono, andando via nello stesso modo con cui sono arrivate. Non si sa per quanto tempo, ma fino alla fine bruceranno da morire”Solisumarte.

CREDITS BRANO
Testo e musica: Solisumarte
Produzione, mix e mastering: Glotoneria Studio
Supervisione artistica: Riccardo Frigoni

Solisumarte è un progetto indie-pop che nasce a Brescia nel 2019 composto da Daris Bozzoni e Nicolas Pelleri. Sale prove, concerti, migliaia di chilometri alle spalle ed il sogno ricorrente di fare musica delineano la loro via fin da ragazzini, portandoli con i rispettivi progetti musicali su molti palchi italiano ed esteri.
La fortuna però non è dalla loro e malgrado le promesse e l’impegno, dopo diversi anni si ritrovano di nuovo soli. In quel periodo Daris e Nicolas si conoscono, scoprendo che forse rimanere soli su un altro pianeta è l’unico modo per raccontarsi da una nuova prospettiva.

solisumarte
Dal 2020 il duo ha firmato con l’etichetta laziale LeindieMusic con distribuzione Artist First, conquistando l’inserimento nelle più prestigiose playlist Spotify del settore: Indie Italia, New Music Friday, Scuola Indie (compresa copertina) e l’approdo nella speciale classifica Viral 50.

nv-author-image

Roberto

Appassionato di Musica, mi piace ascoltare i brani degli artisti emergenti e condividerli con il pubblico.

Condividi questo articolo!

Vuoi entrare in un circuito di distribuzione e diffusione, in modo semplice e veloce?

promo emergenti

Il progetto ha la mission di incentivare la creatività, sviluppando una rete indipendente, alternativa al mainstream, che permetta agli artisti di avere visibilità, guadagni e sbocchi che rendano la loro attività artistica sostenibile. E’ ispirato alla filosofia Punk del DIY (Do It Yourself), dove l’unione di fanzine, giornalisti, promoter, manager, etichette discografiche, locali fuori dal circuito delle Major, creò un filone con un suo pubblico ed una sua identità.