Vai al contenuto

Intervista al cantautore Ian Luis: “Asociale Cronica”

  • di
  • 2 min read

Ian Luis, all’anagrafe Sebastiano Inturri, è un giovane cantautore siciliano nato sotto il segno della Bilancia. Ha da poco pubblicato il suo nuovo singolo “Asociale Cronica” e noi lo abbiamo raggiunto per fargli qualche domanda.

Ian Luis

Ian Luis

Chi è Ian Luis? Come ti descriveresti in 3 parole?
Ian Luis è un ragazzo un po’ paranoico, con la testa tra le nuvole e con un sogno grande nel cassetto. Quanto alle tre parole direi: egocentrico-fluttuante-creativo

È uscito “Asociale Cronica”, il tuo nuovo singolo…come mai questo titolo?
Ho scelto questo titolo perché dopo il lockdown la gente ha iniziato a voler stare da sola, odiando la confusione e i posti affollati. Ovviamente parlo per quello che ho vissuto e visto in questo periodo, poi non è nemmeno tanto male, puoi ritrovare te stesso nella solitudine ed essere fuori dal mondo, quindi invincibile.

Ti aspetta un disco o preferisci procedere con la pubblicazione di altri singoli?
Per il momento procederò con la pubblicazione di altri singoli, sto comunque lavorando a un disco con una linea completamente diversa da tutto quello che ho pubblicato, diciamo che sto smussando gli angoli per ritrovare ancora di più me stesso.

Quanto contano per chi fa il musicista gli stimoli culturali?
Sono essenziali, viaggiare, vedere posti nuovi, respirare e gustare un’aria diversa, ascoltare nuova musica, soprattutto emergente, può davvero cambiarti la visione di tutto.

Le tue prossime mosse?
Trovare casa a Milano o a Bologna, suonare live più che posso, e ovviamente pubblicare nuove cose.