Mois G

INTERVISTA A Mois G, IL RAPPER DI "ABISSO"

Da venerdì 22 marzo è disponibile in rotazione radiofonica “Abisso”, il nuovo singolo di Mois G, già disponibile sulle piattaforme digitali dal 15 marzo.

“Abisso” è un brano che evidenzia la diversità dell’artista e la sua opposizione alla società attuale, definendo tale differenza come un abisso. Nella prima strofa parla dei suoi sforzi quotidiani per la sua musica e della sua ricerca di qualcosa di più e di diverso rispetto alla società. Con un alternarsi di rap e pop cantato, per riassumere la canzone in una frase, si potrebbe dire che tra Mois G e il mondo esterno c’è un “Abisso”.

Il progetto è seguito dall’A&R Massimo Guidi per la M&M-D&G Music. Edizioni M&M-D&G Music – Thaurus Publishing.Il videoclip di “Abisso”, diretto dal videomaker Nicola Maltagliati in collaborazione con Mois G, sfrutta due location significative per trasmettere il tema centrale della distanza tra l’artista e il mondo esterno. La prima è un parco sculture caratterizzato da immagini insolite, dove le riprese sono ambientate con uno sfondo quasi totalmente nero. Questa scelta visiva mira a enfatizzare l’abisso emotivo e concettuale che separa Mois G dal contesto circostante, creando un senso di isolamento e disconnessione. La seconda è semplicemente una montagna, con il vuoto sottostante a sottolineare la solitudine e l’alienazione dell’artista.

Conosciamolo meglio!

Come nasce la tua passione per la musica e quanto c’e’ di autobiografico nel tuo lavoro?

    La passione per la musica è nata quando ero molto piccolo quando mio padre mi portò a vedere uno spettacolo dal vivo nella mia città e quella sera quando tornai a casa dissi “voglio fare il cantante”. Ogni mio brano è autobiografico , riesco a scrivere meglio su ciò che ho vissuto sulla mia pelle.

      Intervista al cantautore Gabylo

    Parlaci di “Abisso”: emozioni, sensazioni e struttura del pezzo

    L’idea di “Abisso”  è nata dalla realtà dei fatti , mi sono sempre sentito diverso dagli altri come se fra me e il mondo esterno ci fosse un Abisso.E’ un brano che alterna il cantato Pop al Rap, autobiografico al 100%.

    Quali sono gli artisti del panorama nazionale e internazionale che ascolti di piu’ e chi pensi ti abbia influenzato nel tuo modo di fare musica?

    Del panorama nazionale credo che Sfera Ebbasta e Lazza rappresentino a pieno la mia generazione , panorama internazionale Drake e Travis Scott.

    Quali sono gli elementi che caratterizzano la tua musica?

    Il cantato che si alterna al parlato e al rappato sicuramente , inoltre la mia voce da ragazzino tende a creare un rap morbido che si può alternare molto con il cantato.

    Quali sono i tuoi progetti per il futuro?

    Venerdì uscirà il mio primo album “MINORENNE” contenente anche “Abisso”