Vai al contenuto
  • 2 min read

STAY – “IL FALLIMENTO DEL SISTEMA”

Il Fallimento del Sistema” è il nuovo singolo della band metal Stay. Il singolo è un grido diretto contro quella che è la situazione mondiale ad oggi: un sistema che vuole togliere l’umanità alle persone, dove il potente vuole sovrastare chi non ha mezzi o risorse per difendersi. Il brano non parla ad una singola nazione, ma a tutto il globo.

La canzone vuole trasmettere è la volontà di reagire per far valere se stessi e la propria umanità, di ribellarsi alle ingiustizie che si susseguono da troppi anni. Secondo gli autori, troppe persone oggi sono sottomesse, consciamente o meno, a logiche ingiuste e talvolta disumane. È tempo di svegliarsi con “Il Fallimento del Sistema“.

Gli Stay nascono ufficialmente nel 2019 dall’idea del cantante e chitarrista solista, Niccolò “Stay” Bacci (di qui il nome della band). Dopo un lungo percorso di ricerca personale e di formazione, esce “A New Road”, l’album di debutto interamente scritto e suonato da lui presso gli Ep Creations Audio Recording.

A Dicembre 2020 è uscito l’acclamato singolo natalizio “Under The Christmas Tree”, prima canzone degli Stay che vede alla composizione tutta la band.

Oggi la band è concentrata sul secondo disco di cui “Il Fallimento del Sistema” (“System Failure” nella versione internazionale) è il primo singolo estratto.

video link: https://www.youtube.com/watch?v=9IP4blSug8M

ASCOLTA “IL FALLIMENTO DEL SISTEMA”!
Spotify: https://spoti.fi/3hE9gsW
iTunes: https://apple.co/3eTGSS1
YouTube: https://bit.ly/3eTGnY9
Deezer: https://bit.ly/3eUwfi0
Amazon: https://amzn.to/3olVKvw

nv-author-image

Arturo Del Gaudio

Appassionato di Musica

Condividi questo articolo!

Vuoi entrare in un circuito di distribuzione e diffusione, in modo semplice e veloce?

promo emergenti

Il progetto ha la mission di incentivare la creatività, sviluppando una rete indipendente, alternativa al mainstream, che permetta agli artisti di avere visibilità, guadagni e sbocchi che rendano la loro attività artistica sostenibile. E’ ispirato alla filosofia Punk del DIY (Do It Yourself), dove l’unione di fanzine, giornalisti, promoter, manager, etichette discografiche, locali fuori dal circuito delle Major, creò un filone con un suo pubblico ed una sua identità.