Vai al contenuto
  • 2 min read

Soul Feat. Lily “UN’ALTRA NOTTE”

Dal 23 aprile è disponibile su tutte le piattaforme di digitali di ascolto e in trasmissione radiofonica “UN’ALTRA NOTTE” (BIT Records), nuovo elaborato musicale di SOUL che vede il featuring di LILY

Tutti siamo stati feriti da qualcosa o qualcuno: ci sono cicatrici che non si vedono, ma che lasciano il segno inducendo a rivalutare tutto quello che siamo stati e tutto ciò che potremmo essere. È soprattutto durante la notte che i ricordi tornano a galla, ed è di quel momento che parla “UN’ALTRA NOTTE”, nuovo elaborato musicale di SOUL feat. LILY, una fotografia notturna di pensieri che parlano e ferite che, a volte, bruciano ancora.

«Non è facile raccontare o spiegare a parole cosa sia stare nel baratro, ma con la musica è tutto più facile – spiega l’artiere a proposito del nuovo singolo – Mi aspetto che questo elaborato musicale porti alla luce la speranza che tutti hanno bisogno di trovare. Non importa quanto in basso ti porti il buio, quanto la notte sia nera e senza stelle. Ci saranno momenti in cui la strada ti sembrerà chiusa ma, quando capirai cosa sei con le tue sole forze, la notte si illuminerà di una nuova luce e troverai la via per la tua libertà».

Biografia

Simone Giglio, in arte Soul, 25 anni scrive musica dai 18, attratto dal rap e da come grazie alla musica ci si riesca a relazionare con le persone.  Il prossimo 23 aprile pubblica il suo primo singolo “Un’ altra notte” feat di Lily (BIT Records), disponibile in radio e in digitale da quel giorno.

nv-author-image

Roberto

Appassionato di Musica, mi piace ascoltare i brani degli artisti emergenti e condividerli con il pubblico.

Condividi questo articolo!

Vuoi entrare in un circuito di distribuzione e diffusione, in modo semplice e veloce?

promo emergenti

Il progetto ha la mission di incentivare la creatività, sviluppando una rete indipendente, alternativa al mainstream, che permetta agli artisti di avere visibilità, guadagni e sbocchi che rendano la loro attività artistica sostenibile. E’ ispirato alla filosofia Punk del DIY (Do It Yourself), dove l’unione di fanzine, giornalisti, promoter, manager, etichette discografiche, locali fuori dal circuito delle Major, creò un filone con un suo pubblico ed una sua identità.