Vai al contenuto
  • 2 min read

Ritorna “l’indelebile” Demis Facchinetti, a tempo di rock

demis facchinetti 2

Demis Facchinetti – Luca Marchetti

Si sentiva nell’aria, tra l’ormai discendente parabola dei trappers e company e il vintage tradizionale dei Dinosauri, la mancanza del rock puro, radicato nel “roll” degli anni ’50 ma bene presente nel Made in Italy di Vasco degli anni Ottanta.

Si tratta di Demis Facchinetti, bresciano e non più ragazzino, che – con il suo nuovo singolo, realizzato insieme al bravo Luca Marchetti – incita a vivere “carpe diem”, a cogliere l’istante fuggente, tra energia buona, leggerezza solida e quel pizzico di disordine a volte perfetto e provocatorio che ha il sapore della sana follia.

“Indelebile”, è un singolo dal tratto estivo ma buono per tutte le stagioni, è una sfrenata corsa verso la ricerca di un amore a tutti i costi fatto di emozioni destinate ad essere tatuate per sempre nella memoria e nel cuore.

Note d’Autore

Demis Facchinetti bresciano classe 1979, comincia a fare i primi passi in campo musicale all’età di 10 anni. Studia canto, pianoforte e chitarra che diverrà parte caratterizzante della composizione

artistica dei suoi brani. Successivamente calca numerosi palchi, dai locali alle piazze d’Italia con diverse formazioni tra i quali DNA e LAXO.

La grande occasione si presenta nel 2010. Demis approda al talent show di Canale 5 “Italia’s Got Talent” dove si misura con una giuria d’eccezione composta da : Maria De Filippi, Rudy Zerbi e Gerry Scotti e giunge in finale classificandosi al terzo posto con “Me ne frego di tutto”.

Nel 2016 entra nella compilation “Sognando Sanremo” con grandi artisti della musica italiana come Renato Zero, Nek, Patty Pravo e tanti altri, con il brano “100 Baci”.

Nel 2019 la svolta, “Il gioco del segreto” un brano singolo in cui  Demis oltre ad essere artista è anche produttore discografico del suo lavoro.

Arriva l’anno 2020 ed è il momento di Festeggiare i 10 anni di “Me ne frego di tutto”, l’ 11 Maggio esce la versione ufficiale suonata da DRB.

Nel giugno 2020 esplode “Asia”, una storia d’amore tra rock italiano e pop internazionale.Il 28 Maggio del 2021 esce il nuovo singolo “Indelebile”, con quale Demis si consacra come pop rocker d’autore.

https://www.facebook.com/profile.php?id=1476703749
https://www.facebook.com/demisfacchi/

nv-author-image

ARTEVIVA

Nata nel 1959 a Cologne (BS). Nel 2014 ha fondato il marchio LC COMUNICAZIONE lavorando, occupandosi di promozione di artisti del mondo della musica tra i quali: Andrea Braido, Paolo Gianolio, Guido Guglielminetti, Pietruccio Montalbetti, Massimo Germini, Pio Spiriti, Antonio Tarantino, Ricky Portera, Massimo Germini, Gerardina Trovato e Luca Bonaffini che segue fissa da circa 5 anni ed altri. Ha collaborato alla realizzazione di eventi come "La settima nota” (Convention di arte e cultura) per tre edizioni, “Tra pace e memoria” (canzoni per la pace con Stella Bassani), “La protesta e l’amore” (Primo show concept interamente dedicato alla storia della musica leggera italiana), “Il vento soffia ancora” (festa provinciale dell’ANPI), “Prima e dopo il muro” (Canzoni dal dopoguerra ai giorni nostri). Ha curato tour teatrali letterari e musicali, come “Tour Eterni secondi” di Luca Bonaffini, “Tour Amazzonia. Io mi fermo qui” di Pietruccio Montalbetti . Ha curato promozioni letterarie di “La protesta e l’amore. Conversazioni con Luca Bonaffini” , “La musica è finita”, “E’ vero che il giorno sapeva di sporco”, “Ho sognato di vivere” di Mario Bonanno, “La notte in cui spuntò la luna dal monte” di Luca Bonaffini, “Settanta a Settemila” di Pietruccio Montalbetti ed altri. Gli amici e collaboratori la definiscono un “Carro armato”.

Condividi questo articolo!

Vuoi entrare in un circuito di distribuzione e diffusione, in modo semplice e veloce?

promo emergenti

Il progetto ha la mission di incentivare la creatività, sviluppando una rete indipendente, alternativa al mainstream, che permetta agli artisti di avere visibilità, guadagni e sbocchi che rendano la loro attività artistica sostenibile. E’ ispirato alla filosofia Punk del DIY (Do It Yourself), dove l’unione di fanzine, giornalisti, promoter, manager, etichette discografiche, locali fuori dal circuito delle Major, creò un filone con un suo pubblico ed una sua identità.