Riccardo Ruggeri: Un POPulista è il nuovo singolo

riccardo ruggeri

Giovedì 24 marzo esce su Spotify, Apple Music e sugli store digitali “Un POPulista”, il nuovo singolo del cantautore Riccardo Ruggeri, pubblicato da Vina Records e distribuito da ADA Music Italy, che anticipa l’album d’esordio Non Ci Aspetta Nessuno (se non miliardi di foto) in uscita il prossimo 14 aprile.

Un POPulista” è un brano, per certi versi, politico, che mette in luce una serie di aspetti, molto discutibili, che riguardano la società contemporanea gestita, il più delle volte, da personaggi che, attraverso slogan e demagogia fine a sé stessa, ricercano popolarità e consenso per loro quantificabile esclusivamente in numero di follower e like.

un populista - riccardo ruggeri

Il POPulista è colui che mette a nudo delle subdole strategie arriviste e non si preoccupa dei più deboli e delle minoranze. Un personaggio inquietante, diabolico e senza scrupoli che, senza troppi fronzoli, spiattella al mondo le sue malefatte “Sono il migliore, sono il peggiore, sono la bestia sono l’amore, sono l’istrione della nazione sono il rifiuto della ragione” come recita il ritornello, un testo che sciorina criticità e malcostume dei giorni nostri. Luoghi comuni, ironia, un pizzico di pensiero critico e qualche sottile provocazione per coloro che sono ostili al diverso, sono gli ingredienti che Riccardo Ruggeri miscela in modo sapiente in questo brano.

Una ballata di denuncia, ironica e spietata dove si mischiano, senza soluzione di continuità, generi ed influenze differenti. La sezione di ottoni marca il levare e colora il sound di reggae e funk, si passa poi ad energici riff di sintetizzatori che sostengono un cantato rock liberatorio.

Gli arrangiamenti dei fiati sono realizzati da Riccardo Ruggeri e Charles Ferris dei Fanfara Station, già vincitori del Premio Andrea Parodi. Una collaborazione che nasce da una lunga amicizia iniziata, nel 2003, suonando canti popolari in Calabria. Al pianoforte, invece, troviamo il giovane talentuoso Stefano Risicato che, in questi anni, ha spesso condiviso il palco con Ruggeri che, oltre a cantare e scrivere i testi, suona tutti gli altri strumenti. Il missaggio di “Un POPulista” è di Davide Diomede mentre il mastering è di Michael Gario di Fojka Factory.

“Un POPulista” sarà accompagnato da un videoclip, in uscita nelle prossime settimane, dove soggetto, regia e montaggio sono di Riccardo Ruggeri che si è avvalso del contributo, per le riprese, di Manuel Cavasin.

https://www.facebook.com/riccardoruggeriofficial
https://www.instagram.com/riccardo_ruggeri_music/
https://www.youtube.com/channel/UCYbpPWAuwsuUkB6v-uTJWTg
https://www.youtube.com/channel/UCYbpPWAuwsuUkB6v-uTJWTg
https://www.vinarecords.com

Biografia Riccardo Ruggeri

Cantante, autore SIAE e performer, Riccardo Ruggeri odia i dischi mono-genere e l’accademismo, ama suonare per strada quel che gli pare, ha all’attivo una decina di pubblicazioni discografiche distribuite nel mercato internazionale con gruppi come Lomè (4 Lp e 1 Ep), Syndone (6 Lp), Lavatrici Rosse (1 Ep) e Gibilterra (1 singolo e 1 Ep). Ha partecipato ad importanti festival internazionali e concorsi (Premio Tenco, Heineken Jammin Festival, Premio Bindi, Premio Demetrio Stratos, Gouveia Art Rock 2015, Veruno Prog 2016, Prog-Restite 2019) parallelamente ad una costante attività live nei club di tutta Italia.

Nel corso degli anni ha suonato con musicisti del calibro di: Aldo Romano, Louis Sciavis, Irene Grandi, Patrizio Fariselli, Sandro Cerino, Bobo Stensson. Compositore di musiche per performance teatrali ha collaborato negli anni con il Collettivo Alipus, Michelangelo Pistoletto, Stalker Teatro, Mercato dei Sogni, Teatro Stabile di Biella e Odin Teatret con i quali Ruggeri si è esibito in tutto il mondo, citiamo a titolo d’esempio l’Ansan Festival in Korea, il Nature and art festival in Cina, il Cirk in Belgio, Imaginarius in Portogallo, Olala in Austria, Spoffin in Danimarca.

Dal 2017 collabora con il pianista svedese Bobo Stenson su produzioni e concerti jazz.

Ruggeri si è laureato presso il Conservatorio di Alessandria in canto jazz e musiche improvvisate, ha effettuato un Master in vocologia (2018) e, negli anni, ha affiancato alla formazione accademica altri studi: canto funzionale presso l’Istituto MODAI, canto armonico con Tran Quang-Hai (CNR Parigi), canto estremo con Enrico Di Lorenzo, improvvisazione con Stefano Solani e Stefano Battaglia, Circle Song con Albert Hera, Sachal Vasandali (jazz/New York), studi e ricerche personali nel campo dell’Etnomusicologia (Rete Italiana di Cultura Popolare), della musica elettronica e della sperimentazione vocale, a questi si aggiungono esperienze di danza e musiche popolari della tradizione italiana con il gruppo torinese Melannurca e della Capoeira.

Dal 2006 è insegnante presso la Scuola Sonoria di Cossato e dal 2017 per Accademie Lizard Torino.
Ha tenuto di recente laboratori di vocalità e linguaggi musicali presso scuole elementari, medie, licei e strutture private. E’, inoltre, direttore artistico del format live Open Mic Biella e organizzatore di eventi ed iniziative sociali con l’Associazione Groove aps.

DM Staff Roberto

Appassionato di Musica, mi piace ascoltare i brani degli artisti emergenti e condividerli con il pubblico.

Potrebbero interessarti anche...