The One for Me di Jimmy Ostbygaard

Cover Ostbygard

The One for Me” è la nuova uscita del bassista, produttore e compositore danese Jimmy Ostbygaard ultimamente concentrato sulla produzione e registrazione per diversi artisti ma che ora si presenta come artista con il suo progetto “East Collectors” basato sulle canzoni scritte da Jimmy e principalmente eseguite da solisti faroesi. Jimmy ha radici familiari nelle Isole Faroe e vivendo in Danimarca, utilizza questo progetto e la collaborazione con artisti dell’isola Faroe per ritrovare queste le sue radici.
L’Artista ha risposto alle nostre domande.

Come sei arrivato all’industria musicale?
Alle superiori ho cominciato a suonare il basso e in quegli anni era evidente che per me la musica era molto più interessante e stimolante rispetto alle altre materie che studiavo a scuola. Perciò dopo le superiori ho studiato per due anni alla Danish Music Academy, dove ho appreso tutta la teoria musicale corrente. Questo tipo di educazione ha significato che ho potuto ampliare il mio lavoro nella musica includendo cose come il lavoro da copista per un compositore cinematografico, la produzione di musica e altro

Cosa ha ispirato il tuo singolo “The One For Me”?
Non abbiamo tutti provato nella vita quell’esperienza per cui ci siamo detti “Eccolo, è lui. L’amore che arriva una sola volta nella vita…che non finirà mai” e poi quella sensazione di vuoto, di solitudine, quando abbiamo realizzato che le emozioni non erano allo stesso modo profonde e infinitamente intense per l’altra persona. “The One For Me” è la mia occasione per mettere in parole e musica questi sentimenti ‘basati su una storia vera’.

Dicci qualcosa del tuo percorso musicale
Quando ho realizzato che non avrei potuto vivere senza suonare, scrivere e produrre musica, sono stato fortunato abbastanza da lavorare con degli artisti davvero grandi e ho avuto la possibilità di fare tour e di registrare per progetti davvero grandi.
Ho cominciato come fanno tanti musicisti, suonando nelle coverband, lavorando nei club, nei musical, ma ero anche preso dall’idea di produrre, perciò ad un certo punto ho cominciato a stabilire il mio studio in cui arrangiavo e producevo pezzi per diversi artisti. Questo mi ha sempre interessato e a tutte le attrezzature, i software e quella roba da nerd che sta in uno studio.
Mentre mi dedicavo a tutto questo all’improvviso mi sono ritrovato in tour con un paio di grandi produzioni teatrali e da lì ho cominciato ad aiutare compositori e arrangiatori con l’arrangiamento e la scrittura della musica e tutta quella roba lì insomma…sono piuttosto eterogeneo 🙂

Chi ti ha aiutato maggiormente nel tuo percorso?

Due amici danesi molto cari hanno davvero fatto la differenza nella mia carriera musicale. Il chitarrista di fama internazionale Soren Reiff e il compositore cinematografico Joachim Holbek. Queste due persone, che rispetto molto, mi hanno insegnato tanto. Ed entrambi sono coinvolti anche nella produzione East Collectors; Soner come chitarrista e Joachim in veste di produttore vocale, ma entrambe anche come sparring partners. al di là della loro conoscenza in campo musicale sono entrambi amici di una vita. Senza la loro spinta e il loro supporto probabilmente East Collectors non esisterebbe oggi.

Che relazione hai con il tuo Paese e con le tue origini?

Mia nonna era originaria delle Faroe Islands ma poi si trasferì in Danimarca. Ho sempre voluto tornare lì e scoprire le mie radici. Ci sono andato per la prima volta nel 2020 ed è stata un’esperienza incredibile. Ho incontrato parte della mia famiglia che è ancora lì e l’intesa è stata perfetta. Quindi posso dire che i geni sono perfettamente in sintonia. Nel corso del 2020 sono tornato diverse volte nelle Islands, una volta per la registrazione vocale di “The One For Me”. A causa del Covid-19 non ci sono ancora stato nel 2021 ma ho in programma un viaggio da fare proprio dopo l’estate. Questo viaggio dovrebbe includere anche una sessione in studio con una registrazione vocale per la prossima canzone.

Parlaci dei tuoi prossimi progetti
Continuo a produrre e arrangiare per altri artisti. Al momento sto producendo per diversi artisti che vivono all’estero, e poi quando ho tempo lavoro all’album East Collectors…scrivo altri pezzi, registro… c’è tanto lavoro da fare ma amo farlo… e apprezzo molto come internet dia la possibilità di collaborare con musicisti fantastici da ogni parte del mondo. Da Michito Sanchez, che ha registrato le percussioni per Madonna, i Rolling Stones ed è stato in tour con James Taylor, ad artisti che si trovano in Argentina, Spagna, Svezia..e tanti altri grandi musicisti, è davvero fantastico.
C’è molto interesse per “The One For Me” nei paesi ispanofoni perciò, in attesa della prossima canzone, potrei registrare una versione in Spagnolo di “The One For Me”. Un’altra opportunità per collaborare con grandi artisti da diverse parti del mondo. Questa uscita aggiuntiva non era nei piani originali quindi, poiché il testo sarà in spagnolo, la voce solista sarà forse cantata da una cantante argentina. Seguiranno ulteriori aggiornamenti…

Hai un messaggio per i nostri lettori
Sinceramente apprezzo molto tutte le reazioni positive che ho ricevuto in seguito all’uscita di “The One For Me” e non vedo l’ora che esca il prossimo pezzo…e quando sarà nuovamente possibile tornerò in tour a suonare dal vivo

 

Feedback
Feedback
Se lo desideri scrivi il tuo feedback
Prossimo
Inserisci la tua email solo se desideri essere contattato in merito al tuo feedback
Torna
Invia
Sei il migliore! Grazie per aver inviato il tuo feedback