Vai al contenuto
  • 2 min read

Stefano Pain: “I Need You”, il nuovo singolo con Enaj

“I Need You”, il nuovo singolo di Stefano Pain con Enaj,  è un vero e proprio inno alla riapertura globale di club e festival. Sono i luoghi in cui la vera emozione di chi è pronto di nuovo a gridare “Musica, ho bisogno di te!”.
Stefano Pain è un artista già molto conosciuto a livello internazionale. E’ italiano, per la precisione originario di Alessandria, che non per caso è la città di cui è originario anche Enaj. La loro “I Need You” sta piacendo davvero molto a livello internazionale. Tanti top dj hanno già voluto lasciare un feedback positivo sulla traccia: tra gli altri, Judge Jules, uno degli artisti simbolo della scena britannica, Swanky Tunes, Don Diablo, Kryder, Martin Garrix, Oliver Heldens e B Jones, artista legata al Tomorrowland ed è già stato trasmesso da Tomorrowland Radio. “I Need You” è disponibile in due versioni: Original  Mix e Rebalance mix su Hysterical / EGO Music.

Stefano Pain è attivo come dj in ambito nightlife & dintorni sin dall’età di 15 anni.

Giovanissimo ha iniziato a lavorare nei top club italiani, combinando il grande amore per la musica ad una forte determinazione. Il suo stile, decisamente eclettico ed energico, è caratterizzato da una forte tendenza verso la musica house, progressive ed electro. Nelle sue tracce, la melodia e il ritmo si fondono sempre in modo solare e positivo…  guarda caso, sono anche i tratti caratteristici del carattere di Stefano.
Stefano Pain vs Enaj – I Need You
nv-author-image

ltc

Condividi questo articolo!

Vuoi entrare in un circuito di distribuzione e diffusione, in modo semplice e veloce?

promo emergenti

Il progetto ha la mission di incentivare la creatività, sviluppando una rete indipendente, alternativa al mainstream, che permetta agli artisti di avere visibilità, guadagni e sbocchi che rendano la loro attività artistica sostenibile. E’ ispirato alla filosofia Punk del DIY (Do It Yourself), dove l’unione di fanzine, giornalisti, promoter, manager, etichette discografiche, locali fuori dal circuito delle Major, creò un filone con un suo pubblico ed una sua identità.