October 28, 2021
Read Time:2 Minute, 8 Second

 

MOR, nome d’arte di Mordenti non solo scrive e compone i suoi brani, ma è anche un artista a 360° che ha saputo circondarsi di professionisti, affinché i suoi pezzi, come il suo ultimo , risuonasse con un impatto totale sull’ascoltatore, il quale si ritrova immerso in un mood del tutto inedito, dove il rock si scontra con il pop, modellandolo a suo piacimento, con qualche incursione nella trap contemporanea. “Passami il bicchiere” è questo ma anche molto altro: il di MOR, attualmente in promozione su diverse emittenti italiane, è un primo assaggio del nuovo lavoro di Stefano Mordenti, un album ancora in fase di lavorazione , di cui MOR, in una recente intervista, ci ha rivelato essere un mix tra vecchio e nuovo, non solo in fatto di stili ed influenze, come prima ricordato, ma anche nei riguardi degli stessi brani che saranno contenuti nel disco. Nel nuovo album ci saranno infatti sia pezzi inediti che pezzi più datati, già pubblicati, ma che MOR, riproporrà in una veste totalmente nuova e rivisitata. Ci sarà spazio per il pop- rock di cui PASSAMI IL BICCHIERE ci ha già fatto intuire essere il genere portante, ma non mancheranno sound più morbidi,  o più accattivanti , nonché vere e proprie sperimentazioni che inebrieranno i nostri sensi come un buon bicchiere di vino innalzato come augurio di una pronta felicità.

Tra importanti collaborazioni infatti, oltre che ad un background musicale di tutto rispetto, dove cui si annoverano Litfiba, U2, Nirvana, Radiohead….Stefano Mordenti inizia a 16 anni a suonare la batteria, per poi avvicinarsi al canto, alla composizione, alla scrittura e, perfino agli arrangiamenti. Nel secondo Ep, tra l’altro, MOR ha suonato anche con  Cabo (ex frontman dei Litfiba) e, negli anni avvenire, con altri musicisti e produttori anche internazionali come Tenerle, con il quale,  ha anche registrato uno degli ultimi singoli che verranno pubblicati nei prossimi mesi. Del resto l’arricchimento  e la condivisione, sono essenziali per un artista e Stefano, ha ben saputo organizzare le diverse sonorità in funzione di una qualità sempre alta delle sue produzioni, dove armonia fosse la parola chiave. E in questo, i musicisti che hanno collaborato in PASSAMI IL BICCHIERE, Marco Schuster Lastrucci alla batteria e Federico Mancosu alla chitarra., danno un valido esempio, a riprova del fatto, che il , dopo solo pochi giorni dalla messa in onda, ha già avuto grandi apprezzamenti ed ottimi riscontri anche da parte della critica anche se tutto ciò, non è del tutto nuovo per Stefano Mordenti…

 

Sonia Bellin

About Post Author

sonia bellin

Close