Vai al contenuto
  • 2 min read

Sono Fagàn torna con il singolo “Forse ti odio”

S’intitola ‘Forse ti odio‘ il nuovo singolo di Sono Fagàn, nome d’arte del cantautore sardo che porta gli anni Cinquanta nell’indie pop, disponibile in tutti gli store ditgitali. Il secondo estratto dal prossimo progetto, in uscita quest’anno, è un tributo alle chitarre del cinema western, con ritmiche tipicamente vintage e il richiamo delle batterie surf degli anni 60.  Nel testo si racconta le difficoltà di una relazione sentimentale agli sgoccioli e il sapore amaro che lascia con se’.

Open in Spotify

Cappello di feltro, baffi a manubrio e chitarra semi acustica, sono i tratti distintivi del cantautore sardo che riporta i suoni vintage nella musica italiana e ci trasporta negli anni dei movimenti di ribellione, dei diritti umani, delle copertine iconiche e delle canzoni che hanno lasciato il segno.

”Forse ti odio – racconta Sono Fagàn – racconta la storia di chi ha creduto che una relazione potesse diventare un grande amore e invece si è ritrovato da solo dopo aver aperto il cuore e donato i propri sentimenti, avendo come reazione un contrasto immediato tra amore e odio, amore per quello che è stato e odio per l’allontanamento non voluto ma inevitabile, il mix di sensazioni ha determinato il testo, semplice e diretto, buttato sul foglio come una verità vomitata più in fretta possibile per non fare male dentro.

Il videoclip nasce dall’idea di Nicola Atzori e Claudio Marras che hanno curato regia e fotografia e hanno voluto rappresentare visivamente l’odio e l’amore attraverso la vita normale delle coppie che litigano e fanno la pace, che si amano e forse si odieranno continuando ad amarsi in qualche modo”.

Sono Fagán è un autore, cantante e polistrumentista classe 1984. Unisce un background vintage anni 50’-60’ con una vena compositiva pop italiana, senza dimenticare influenze rock’n’roll, doo-wop, brit pop e new wave. Dopo una lunga gavetta fatta di live e lavori in studio, nel 2021 decide di ripartire da zero senza rivelare la propria vera identità e sotto il nome d’arte Sono Fagàn, con cui nel 2022 pubblicherà il suo primo disco.

nv-author-image

Francesca

Appassionata di musica e di scrittura, assidua frequentatrice di concerti, collaboro con testate giornalistiche online locali

Condividi questo articolo!

Vuoi entrare in un circuito di distribuzione e diffusione, in modo semplice e veloce?

promo emergenti

Il progetto ha la mission di incentivare la creatività, sviluppando una rete indipendente, alternativa al mainstream, che permetta agli artisti di avere visibilità, guadagni e sbocchi che rendano la loro attività artistica sostenibile. E’ ispirato alla filosofia Punk del DIY (Do It Yourself), dove l’unione di fanzine, giornalisti, promoter, manager, etichette discografiche, locali fuori dal circuito delle Major, creò un filone con un suo pubblico ed una sua identità.