Seun Kuti & Egypt 80 aprono la stagione di Spazio Teatro No’hma

Sarà giovedì 27 ottobre alle ore 21 l’attesa apertura della Stagione 2022/2023 dello Spazio Teatro No’hma, inaugurata dal concerto della star dell’afrobeat Seun Kuti, sul palco di via Orcagna insieme alla storica band degli Egypt 80.

Prenderà così avvio la nuova Stagione, intitolata quest’anno “Tutti insieme noi possiamo“, una frase che è al tempo stesso una constatazione e un’esortazione che vuole infondere forza e speranza. L’importanza che da sempre il teatro diretto da Livia Pomodoro riconosce allo stare insieme, nel senso di una partecipazione culturale quanto più diffusa possibile, è il fondamento sulla cui base è stata pensata e costruita la prossima Stagione. Gli appuntamenti del palinsesto sono ispirati alla sperimentazione di nuove forme di condivisione e a un’idea di bellezza che si realizza solo se partecipata, se “costruita” a partire da uno sforzo collettivo.

Il primo, imperdibile, evento di questo nuovo corso di No’hma sarà proprio il concerto d’inaugurazione: il pubblico potrà ascoltare in Seun una delle più autorevoli voci dell’afrobeat, che ha raccolto il testimone del carismatico e ormai leggendario Fela Kuti, detto “The Black President”, cantante, polistrumentista, compositore e attivista politico nigeriano perseguitato dal regime. 

Seun Kuti può essere a buon diritto definito l’erede del padre, nella cui band, gli Egypt 80, ha iniziato a suonare sin da molto piccolo – un vero enfant prodige – assumendone le redini alla morte di Fela. Insieme agli Egypt Seun porta sul palco pezzi originali che mescolano rap e new soul all’afrobeat e ripropone i grandi successi del padre, conservandone e rivitalizzandone l’eredità musicale e insieme quella politica, attraverso una musica potente, un sound trascinante e brani ispirati dall’impegno e dall’orgoglio panafricano.

«No’hma è impaziente di ripartire, e vuole farlo nel segno della speranza», commenta Livia Pomodoro, che proprio alla speranza ha dedicato il nuovo Catalogo del teatro. «In questi tempi bui, No’hma vuole ribadire con forza il proprio ottimismo costruttivo: l’immagine che abbiamo in mente è quella di un cammino collettivo, diretto verso un futuro diverso, da immaginare insieme. E da realizzare. Per questa nuova Stagione, poi, abbiamo in serbo diverse sorprese e alcuni entusiasmanti progetti. Noi siamo pronti, ma per fare tutto questo abbiamo bisogno del pubblico. Ecco perché il 27 ottobre siete tutti invitati: sarà la prima di molte, meravigliose occasioni per stare insieme».

L’evento sarà trasmesso in streaming sui canali del teatro. L’ingresso è gratuito previa prenotazione obbligatoria. Per informazioni consultare il sito www.nohma.org o mandare una mail a nohma@nohma.it.

Potrebbero interessarti anche...