October 28, 2021
Read Time:1 Minute, 33 Second

In Vipers, nuovo singolo dei NÖCTÆ, c’è un confine che attende di essere attraversato, la paura ancestrale di un qualcosa che pretende di essere afferrato ma che incute timore.

Tutte le influenze stilistiche del rock- sono presenti: dal Visual-Kei giapponese, all’ rock americano, approdando ad una sincopata musica , chitarre taglienti e sezione ritmica terremotante, tutto questo veicolato da un’estetica visiva che è il perfetto mix di questi mondi apparentemente separati tra loro.

Il risultato è la nascita di una nuova controcultura che affonda le sue radici in forme note e forse “classiche”, ma che genera nuovi contenuti fondendosi con il moderno, portando in questo modo alta la fiaccola delle sonorità più in assoluto. Ci si trova di fronte alla sintesi della cultura millennial di mezzo, dalla quale il duo romano deriva e nella quale si è sviluppato l’intero progetto.

Il che accompagna il , è composto da veri e propri deliri visivi che partono da di una moderna Tokyo, all’approdo di antiche cattedrali europee che vengono via via riletti in un effetto “chinese box”, che costringe l’osservatore ad un’analisi che lo spinge ad una ulteriore visione.

NÖCTÆ è un progetto nato dalle ceneri di due formazioni molto attive nel panorama alternativo italiano, i Beyond The Fallen e Shiny Black Anthem e vede dunque l’unione di Kaiten, voce e frontman dei primi, e di Döpe, bassista e frontman dei secondi.

Facendo tesoro degli insegnamenti di Trent Reznor ed inglobando sonorità fresche e moderne (Bring Me The Horizon, Ghostemane), il risultato ottenuto è una miscela esplosiva ed originale. Il loro Ep di “1988”, pubblicato per la Giapponese B I J , è disponibile su tutte le piattaforme digitali dallo scorso 21 Novembre.

link al : https://www.youtube.com/watch?v=diXG_0Rf02A

www.facebook.com/noctaeband

About Post Author

Alien

Appassionato di Musica
Close