Read Time:5 Minute, 2 Second

La sedicenne cantante e compositrice romana, il cui talento è stato scoperto a Singapore, fa parte dei 46 che si sfideranno nelle prossime audizioni live 

credits photo Alessia Bulani

 

Tra i tanti nomi noti, la giovanissima Matilde G è uno dei pochi volti nuovi nei 46 artisti passati alla fase successiva. Il prossimo appuntamento sarà quindi tra circa un mese, a fine novembre, quando la Commissione Artistica di Sanremo Giovani, presieduta dal direttore artistico Amadeus, renderà noti gli 8 che, insieme ai 4 provenienti da Area Sanremo, parteciperanno a Sanremo Giovani il 15 dicembre in prima serata su Rai1. 

 

Nel frattempo la cantante e compositrice Matilde G, con il brano “Lasciami qui”, si è aggiudicata un posto fra i 46 che concorreranno alle audizioni live per un posto in prima serata risultando la più giovane fra tutti i candidati con i suoi 16 anni di età. 

Romana di origine, il talento pop di Matilde G è stato scoperto a Singapore, dove vive con la famiglia dal 2019, dalla label svedese The Kennel AB (Celine Dion, The Scorpions, BTS, Pussycat Dolls, The Sam Willows) che, in collaborazione con l’etichetta italiana A&A Recording ha curato la produzione di “Lasciami qui”, il brano in italiano presentato alle selezioni di Sanremo Giovani.  

 

Durante il suo soggiorno a Singapore, infatti, la cantante ha sempre mantenuto un’affettuosa connessione artistica con Andrea Casamento e Steve Luchi e da questa intesa artistica nasce “Lasciami qui” scritto dalla stessa Matilde G insieme a Steve Luchi, Andrea Casamento, Sara Porcari, Lorenzo Gioacchin e Josefin Glenmark. Prodotta e mixata da Harry Sommerdahl, co-prodotta da Steve Luchi, produzione vocale Josefin Glenmark, masterizzata da Pontus Kalm.

“Lasciami qui” arriva dopo il successo internazionale dei brani prodotti per il mercato asiatico sotto etichetta The Kennel AB. Le canzoni di Matilde G muovono dal pop classico all’elettro-pop upbeat e fino ad ora hanno raccontato la sua vita di teenager: una relazione a distanza dopo il trasferimento a Singapore dove vive dal 2019 (The Distance), un amore complicato che non funziona (In My Mind), la sua voglia di diventare una pop star (Cup Of Tea) e di come lei si senta diversa da come famiglia e insegnanti la vorrebbero (Sorry Wrong Person), la sua voglia di lasciarsi andare ai piaceri della vita (Doorbell), specialmente in un momento complicato come quello che stiamo vivendo, tema ripreso con ancora maggior enfasi nell’ultima release (Milk N’ Honey), nella quale esprime il desiderio di vivere senza limiti e confini.

Matilde G si è posizionata prima tra i cantanti al Singapore’s Got Talent, terza al KWC Singapore e prima tra gli italiani al concorso mondiale ISing World. Nel 2020 ha ricoperto il ruolo di una delle tre co-protagoniste del musical MakeIt presso il prestigioso teatro di Nagoya (Giappone).

 

SOCIAL LINK

https://linktr.ee/girasole

 

BIO

Matilde G, nome d’arte di Matilde Girasole, è una cantante, compositrice, autrice e musicista.

Nata a Roma con la passione per la musica, ha studiato canto fin da piccola con i migliori vocal coach italiani, tra cui il maestro Marco Vito (Amici, The Voice of Italy, Ti Lascio Una Canzone) ed è stata sul podio di importanti festival nazionali, tra cui il Tour Music Fest e il VideoFestivalLive

Italiane le sue prime produzioni musicali, curate da professionisti del calibro di Andrea Casamento (Maestro della Prova del Cuoco) Steve Luchi (ammirato batterista e produttore di vari artisti tra cui  J-Ax e Irene Grandi) e Roberto Vernetti (vocal coach XFactor e producer per Malika Ayane tra gli altri).

Nel 2019 si è trasferita a Singapore, dove si è fatta subito conoscere cantando nei locali della città e posando come modella per fotografi asiatici. Inoltre, si è posizionata sul podio al Singapore’s Got Talent, al KWC Singapore e al concorso mondiale ISing World Junior.

Un talento riconosciuto che Matilde G ha supportato con lo studio del canto (8th grade Trinity College), pianoforte (5th grade Trinity College), teoria musicale (5th grade ABRSM). Suona anche la chitarra e ha competenze di tecnologia musicale e composizione.

Alla fine del 2020 è stata notata dall’etichetta svedese The Kennel AB che negli ultimi dieci anni ha prodotto più di 100 canzoni che sono arrivate #1 nelle chart hits internazionali. In  questo modo la  giovanissima Matilde G ha firmato il suo primo contratto discografico e si è posta sotto la sapiente guida del managing director per l’Asia Julius Ng, veterano dell’industria discografica (già managing director di Sony Music Asia).

Close