lorenza 500x500

Lorenza ci presenta il nuovo singolo “Etilene”

Da 29 gennaio è in rotazione radiofonica “Etilene”, il di Lorenza. Etilene racconta di , la metropoli italiana per antonomasia. Tutto è più frenetico, più importante, più imponente, e ognuno vive la propria vita indipendentemente da ciò che gli accade attorno. Ecco, Etilene parla proprio di questo, di come Milano riesca ad accoglierti e a toglierti subito di dosso quella sensazione di disagio e inappropriatezza che sono caratteristiche intrinseche di chi arriva da una piccola provincia. Una grande città che ti accoglie indipendentemente dalla tua razza, provenienza o estrazione sociale e ti accetta per quello che sei.
Il piccolo paesino dove sei cresciuta ha influenzato, culturalmente, la tua visione della musica?
 
Ciao, che domandona…Il mio piccolo Paesino pur essendo piccolo è sempre stato aperto al mondo della musica, con Manifestazioni e internazionali di ogni genere dal Folklore al musica classica.
La mia apertura però l’ho avuta grazie alla mia zia Manola Rocchiccioli che mi ha fatto ascoltare e amare i grandi artisti oltreoceano da Celine Dion a Beyoncè. 
  
Sei più per il , per il ballo o per cercare di creare un mix tra i due?
Studio canto da tantissimi anni e ho studiato anche ballo quindi sono per creare un  mix fra i due…
Infatti il mio sogno ogni volta che ascolto la mia musica nelle cuffiette è quello di fare un come Beyoncè… è il mio mito…

Sono andata a Milano al suo concerto ed è stato uno spettacolo meraviglioso perché non è solo musica è spettacolo nel vero senso della parola… luci, colori, ballerine, costumi, microfoni… sono sempre stata attratta da questo genere…

Il pianoforte ti ha dato una marcia in più per comporre autonomamente?
Lo studio di un strumento per me è stata una vera e propria marcia in più che abbinato ad un miglioramento nella conoscenza dei Software musicali ha stimolato il mio lato creativo non solo per la composizione ma anche per il mio bagaglio culturale di crescita.
 

“Etilene” è un singolo che fa male o fa riflettere?

ETILENE è un che sicuramente fa riflettere … avevo l’esigenza di raccontare questo nuovo capitolo della mia vita…  non è proprio facile partire da un paese di 1000 anime dove tutti si conoscono verso una città … la città… Milano. Inseguire un sogno nel mondo della musica è già una cosa di per se difficile e farlo da sola, dopo aver vissuto 19 anni in un paesino ha ancora più difficoltà. Ma il mio motto è “chi la dura la ” ed io non ho ancora vinto del tutto ma ce l’ho fatta a vivere in questa meravigliosa città. Vorrei quindi che i miei coetanei capissero che le difficoltà servono per andare avanti e migliorarsi… sempre!
Tutti ce la possiamo fare se si crede nei propri ed in se stessi con umiltà e forza.
Leggi anche  La verità di Veronica Liberati è "Nel cuore del mondo"