Read Time:1 Minute, 12 Second

Leiner ha pubblicato “Casa Nostra”, il suo , e noi gli abbiamo chiesto di raccontarsi.

  • Ti ha aiutato di più la scrittura o la a sfogare tutte le emozioni represse?

Credo il mio miglior modo di sfogarmi sia un tra queste arti e ci aggiungerei pure il . La musica ti permette di esplorare molto di te e, negli ultimi anni, ho avuto molte occasioni per scrivere ed estrarre dai miei pensieri tutto ciò che avevo bisogno di comunicare.

  • Sei cambiato in questi anni?

Credo di essere cambiato profondamente negli ultimi anni, dato che molte esperienze ti cambiano inevitabilmente, poi c’è sicuramente il proseguire della vita, nuove persone attorno a te ed una costante voglia di novità.

  • “Casa Nostra” racconta della tua adozione; ti ancora le emozioni che hai provato?

Onestamente non ho molto ricordi del mio passato, credo di aver colmato quest’altra parte di vita così tanto che il mio cervello inconsciamente ha un po messo all’angolo altri ricordi magari meno “felici”. Però posso dire che oggi provo molte belle sensazioni riguardando indietro il mio percorso, e sono molto sotto questo punto di vista.

  • Quale sarebbe il tuo per il 2021?

Sicuramente spero di poter fare più musica possibile, di poter arrivare a tante persone e di raccontare a piccole dosi la mia esperienza. Spero ci saranno nuove opportunità davanti a me, anche se penso che sarà la musica a parlare! 

Close