La musica di Kevin Peci da Io Canto a “Quel che di vero c’è”

E’ disponibile su tutte le piattaforme digitali “Quel che di vero c’è”, il nuovo singolo di Kevin Peci.

Un brano dal sound internazionale che si unisce ad una scrittura pop introspettiva, questo è il mix che caratterizza il nuovo singolo dell’artista romano classe ’95; scritto nel periodo più singolare della nostra esistenza moderna, il lock-down, ripercorre quel senso di costrizione ed immobilità, con la volontà inarrestabile di tornare a vivere la nostra vita a pieno.     Kevin Peci

Kevin Peci, artista poliedrico e performer, quanto questo aspetto creativo influisce sulla tua musica?

Penso che il bagaglio musicale e quello che possa far parte di un proprio vissuto o di un mio aspetto creativo influisca molto sulla mia musica e su quello che voglio raccontare. Molte delle volte il lavoro che faccio dentro di me si basa proprio su questi elementi.

T’ispiri molto alla musica oltreoceano, cosa porteresti di quel mondo nella musica nostrana?

Mi piace ascoltare diversi generi musicali e ammetto anche che ascolto molto la musica d’oltreoceano.Trovo che la maggior parte di questi artisti abbiano una concezione ben precisa di quello che andranno a fare tirando fuori il meglio di loro per poter rendere il tutto più funzionale possibile. Di quel mondo porterei molte cose ma forse una più di tutti ed è la loro grande capacità di saperti rapire guardando e ascoltando un loro concerto lasciandoti estasiato.

“Quel che di vero c’è” è un brano up-tempo, ti senti più a tuo agio in questo mood o ci possiamo aspettare brani più lenti e introspettivi?

È difficile dirlo per me in quanto mi rispecchio in entrambi i casi. Quando scrivo un brano a volte cerco di far uscire questo lato di me più introspettivo che si presta più per un brano lento e altre volte cerco di far uscire l’ altra parte di me in un brano up-tempo.Sicuramente mi rispecchio in entrami casi e sono sicuro che nei prossimi brani sentirete tutti e due questi miei lati.

Cosa rappresenta per te questo nuovo brano? E cosa vuoi trasmettere con “Quel che di vero c’è”?

Quel di vero c’è rappresenta molto per me e in particolare rappresenta quella voglia di voler riprendere in mano la nostra vita portando avanti i propri sogni…Ed è proprio per questo che durante il periodo del lockdown decisi di riaprire il cassetto dei miei sogni e attraverso un viaggio mentale iniziai a scrivere “ Quel che di vero c’è” cercando di raccontare e trasmettere tutto ciò.

Questo è il tuo secondo singolo, cosa ci dobbiamo aspettare per il tuo futuro?

In autunno 2021 il mio primo disco di 10 brani con una visione più oltreoceano dove all’interno ci saranno diversi miei lati.

La musica dal vivo è ripartita, se potessi portare avanti velocemente il tempo, tra due anni dove ti vedresti?

Anche se c’è ancora tanta strada da fare e sarebbe un sogno per me, mi piacerebbe vedermi nei grandi stadi e poter cantare per il mio pubblico.

 

 

 

 

Feedback
Feedback
Se lo desideri scrivi il tuo feedback
Prossimo
Inserisci la tua email solo se desideri essere contattato in merito al tuo feedback
Torna
Invia
Sei il migliore! Grazie per aver inviato il tuo feedback