Vai al contenuto
  • 2 min read

La live session di FEEL BLUE (feat. Victoria) di Sebaa è finalmente online

Nuova live session per Sebaa!

Dopo l’anteprima su La Casa Del Rap, è disponibile anche su Youtube il video live per feel blue (feat. Victoria), ultimo singolo di Sebaa contenuto nel suo disco d’esordio dal titolo Butterfly Radio: un nuovo mondo stratificato e complesso di influenze, rigorosamente senza genere. Sebaa è un rapper atipico: la musica diventa uno strumento per dire la propria, un esercizio di stile per migliorarsi. Solitamente in un programma radiofonico vengono trasmessi brani di artisti diversi dello stesso genere. Nel caso di Butterfly Radio però, tutto si ribalta: l’artista è uno solo e i generi e le influenze cambiano di brano in brano.

Butterfly Radio racconta di me nel periodo antecedente alla pandemia; profuma di normalità. Ogni brano di questo EP è una dedica a un artista che mi ha formato e che è stato essenziale per la mia crescita personale e artistica. La produzione è stata curata da Luca Moreale eAlberto Chiavone che mi hanno supportato (e sopportato) e che sono stati in grado di trasformare i miei pensieri in musica, aiutandomi a crescere e a conoscermi meglio. È un disco rap influenzato da molti generi differenti, necessari ad esprimere me stesso in un quadro che sia il più completo possibile. Butterfly Radio è il mio biglietto da visita, senza pretese. Buon viaggio.

ASCOLTA IL DISCO SU SPOTIFY

Ascolta il brano

Open in Spotify

BIO
Sebaa, all’anagrafe Durì Sebastiano, classe 2000.

spotify
instagram

nv-author-image

Roberto

Appassionato di Musica, mi piace ascoltare i brani degli artisti emergenti e condividerli con il pubblico.

Condividi questo articolo!

Vuoi entrare in un circuito di distribuzione e diffusione, in modo semplice e veloce?

promo emergenti

Il progetto ha la mission di incentivare la creatività, sviluppando una rete indipendente, alternativa al mainstream, che permetta agli artisti di avere visibilità, guadagni e sbocchi che rendano la loro attività artistica sostenibile. E’ ispirato alla filosofia Punk del DIY (Do It Yourself), dove l’unione di fanzine, giornalisti, promoter, manager, etichette discografiche, locali fuori dal circuito delle Major, creò un filone con un suo pubblico ed una sua identità.