Vai al contenuto
  • 2 min read

La Chitarra è il nuovo singolo di Maronna

Dopo il singolo pre-estivo Deja vu, il cantautore latinense Maronna ritorna con un nuovo brano intitolato La chitarra, fuori mercoledì 20 luglio 2022 per l’etichetta Orto Records. Si tratta di un singolo che potremmo senz’altro definire estivo -non solo per il periodo dell’anno in cui esce- ma ammantato di un velo malinconico e una tristezza appena accennata che fanno da contraltare al ritmo incalzante e al beat ballabile su cui poggia la musica.

Maronna ha scritto La chitarra esplicitamente come “dedica d’amore” alla musica di Paola e Chiara, influenza che si può percepire chiaramente ascoltando il singolo: “ho sempre desiderato scrivere una canzone ispirata alle loro hit, e durante una festa in spiaggia, con la chitarra in mano, ho scritto questa melodia. Il testo, così come la musica, mescola questi sentimenti malinconici alla voglia di ballare, cantare e di fare festa”, spiega Gianmarco Bellardini, volto del progetto.

maronna la chitarra

Ascolta La chitarra:
https://open.spotify.com/track/37dZx0cVBOwQOTf843tuuv

BIO

Maronna è il progetto musicale nato dalla collaborazione di Gianmarco Bellardini (voce e synth) e Andrea Parascandolo (basso), già attivi nel collettivo di Latina Bayou Lovers. I due condividono il palco in diverse occasioni con molti artisti fino al 2020, quando durante la pandemia pubblicano i propri primi singoli con l’etichetta Orto Records, tra cui No Mare, Sparirai e Contromano. Il 4 maggio 2022 esce il nuovo singolo Deja vu, seguito il 20 luglio da La chitarra.

MARONNA

Instagram  |  Spotify  |  TikTok  |  Facebook

nv-author-image

Roberto

Appassionato di Musica, mi piace ascoltare i brani degli artisti emergenti e condividerli con il pubblico.

Condividi questo articolo!

Vuoi entrare in un circuito di distribuzione e diffusione, in modo semplice e veloce?

promo emergenti

Il progetto ha la mission di incentivare la creatività, sviluppando una rete indipendente, alternativa al mainstream, che permetta agli artisti di avere visibilità, guadagni e sbocchi che rendano la loro attività artistica sostenibile. E’ ispirato alla filosofia Punk del DIY (Do It Yourself), dove l’unione di fanzine, giornalisti, promoter, manager, etichette discografiche, locali fuori dal circuito delle Major, creò un filone con un suo pubblico ed una sua identità.