October 25, 2021

è una giovane catanese che da tre anni a scelto come rampa di lancio per il suo progetto musicale. Nonostante i suoi ventidue anni, dimostra già una notevole capacità di scrittura, riuscendo ad essere leggera e pungente con i suoi testi. Proprio dalla parola partiamo per comprendere la cifra comunicativa di Anna, che per questo primo singolo ““, ha scelto proprio il dialetto siciliano per raccontare di sè.

anna_avatar_small

Il , prodotto da Luca Vergano, è una ballata pop dalle tinte folk, che con un cristallino ukulele racconta le sue origini e il conseguente attaccamento all’isola, e ironicamente attacca l’indole pigra e menefreghista che è propria dei Siciliani. Nonostante tutto l’autrice non si esclude da questa polemica, al contrario, si condanna per non essere rimasta nella propria terra, e alla fine della canzone, anche lei cade nel vortice dell’abbandono  che poi per restare ci pensa l’amore, ma Ju mi siddriu“. Una musicista giovane e con un puro talento, da tenere d’occhio.

Articoli correlati

Close