Vai al contenuto
  • 3 min read

chi è Magli e come ha scelto il suo alter ego artistico

Venerdì 8 aprile 2022 è uscito il nuovo singolo di Magli dal titolo “Libera” (ACP Records, distr. Believe). Il brano affronta il tema dell’insicurezza ed inadeguatezza che spesso, nonostante la fatica di nasconderla al mondo, fa parte di ognuno di noi a meno che non si vogliano cambiare le cose.

“Libera” ha come protagonista una ragazza che funge da specchio per Magli ed affronta proprio spiegando il senso di vuoto, che pian piano si trasforma in voglia di andare avanti, di essere felici delle piccole cose come stare sdraiati per ore a guardare il mare.

magli

Per l’occasione abbiamo scambiato qualche parola con Magli.

Ecco cosa ci ha raccontato:

Prima domanda per rompere il ghiaccio: chi è Magli e come hai scelto il tuo alter ego artistico?
Magli è un cantautore pop di Carrara classe 1992. Porto avanti questo progetto da maggio 2020 ed ho scelto il mio cognome come norme d’arte un po’ come atto di ribellione per tutti gli anni di storpiature subite.

Parlaci un po’ del tuo background musicale: quali sono gli artisti che ti hanno ispirato e qual è stato il tuo percorso di formazione?
Ho iniziato ad appassionarmi alla musica soprattutto grazie al punk ed al rock. Sono stato molto influenzato negli anni da band come Green Day e Blink 182, poi negli ultimi 6 anni circa ho iniziato ad avvicinarmi sempre di più al panorama indie/pop italiano.

Da dove hai preso l’ispirazione per il tuo ultimo pezzo e cosa racconta di te?
Quando scrivo un brano cerco di contaminarmi il più possibile con quello che ascolto, in questo caso ho trovato ispirazione in quel’urban/pop che è tanto presente nel panorama italiano odierno. Libera è sicuramente il brano più intimo uscito fino ad ora, e mette a nudo il mio stato d’animo che, nonostante all’esterno risulti sereno, spesso è caratterizzato da insicurezze che nascono in me.

Cosa puoi raccontarci sulla scena musicale della tua città e come ti inserisci all’interno di essa?
Penso che Carrara, nonostante sia una cittadina di poco più di 50000 abitanti, abbia molto talento, sopratutto per quanto riguarda la musica cantautoriale. Ci sono molti artisti meritevoli, e spero di essere uno di questi.

Qual è secondo te la situazione ideale per ascoltare “Libera” per la prima volta?
Sul letto di casa propria, magari con delle cuffie e ad occhi chiusi.

Come possiamo continuare a seguirti?
Potete trovarmi su Instagram @federico_magli, YouTube ed anche tik tok anche se quest’ultimo mi fa sentire un po’ BOOMER.

nv-author-image

Roberto

Appassionato di Musica, mi piace ascoltare i brani degli artisti emergenti e condividerli con il pubblico.

Condividi questo articolo!

Vuoi entrare in un circuito di distribuzione e diffusione, in modo semplice e veloce?

promo emergenti

Il progetto ha la mission di incentivare la creatività, sviluppando una rete indipendente, alternativa al mainstream, che permetta agli artisti di avere visibilità, guadagni e sbocchi che rendano la loro attività artistica sostenibile. E’ ispirato alla filosofia Punk del DIY (Do It Yourself), dove l’unione di fanzine, giornalisti, promoter, manager, etichette discografiche, locali fuori dal circuito delle Major, creò un filone con un suo pubblico ed una sua identità.