October 28, 2021
Read Time:2 Minute, 35 Second

Dal 6 marzo è in rotazione radiofonica e disponibile su tutte le piattaforme digitali e nei digital stores il de “I Serpenti” dal titolo “I giorni di Ulisse”. Sonorità elettropop per una canzone di respiro internazionale che racconta di come, a volte, sia necessario allontanarsi per vedere meglio le cose: “I giorni di Ulisse” parla di questo, di un momento di riflessione, di una presa di distanza che permette di (ri)mettere a fuoco le cose veramente importanti. Conosciamoli meglio!

Come è nata l’ispirazione per il vostro “I giorni di Ulisse”?

I giorni di Ulisse è nato in maniera strana… eravamo al mare e Luca suonava la chitarra. Dopo un po’ di tentativi è partito con un giro che ci ha convinti e di lì abbiamo cominciato a ricamarci su la parte vocale… prima il  na na na e poi tutto il resto. Abbiamo subito accompagnato la chitarra classica con la cassa dritta e ci piaceva la maniera in cui la voce si insinuava tra le note della musica. Il invece è venuto dopo. Ci piaceva l’idea di parlare di viaggio dopo un periodo di assenza ed Ulisse era il nostro uomo!

 Quanto c’è di autobiografico nella vostra musica?

Dipende…. Sicuramente ogni che abbiamo scritto racconta una storia, un piccolo mondo che comincia e finisce all’interno delle note. I giorni di Ulisse è un brano molto autobiografico. E’ la storia del nostro viaggio, spieghiamo dove siamo stati, come vediamo le cose e come cambia la percezione delle stesse con il passare del tempo

Cosa vi aspettate da “I giorni di Ulisse”?

Speriamo che questo brano sia all’altezza delle aspettative del nostro pubblico e che permetta di farci scoprire da persone nuove. Sarebbe bello se chi ci ascolta potesse immedesimarsi nel nostro Ulisse.

Con quale artista del panorama nazionale o internazionale vorreste collaborare e a chi vi sentite più vicini musicalmente?

Sarebbe bellissimo fare un album con i Soulwax.

 Quali sono i vostri progetti per il futuro?

Ora siamo in studio per finalizzare nuovi pezzi che tireremo fuori un po’ per volta nei prossimi mesi.

Biografia
Con l’obiettivo di fondere due grandià elettroniche, Luca Serpenti e Gianclaudia Franchini (già basso e voce della band Ultraviolet), danno vita, nel 2007, al progetto Serpenti. Dal 2007 ad oggi i Serpenti hanno pubblicato tre dischi, “SOTTOTERRA” (Godz), “SERPENTI” (Universal), e “CYCLONE” (UBERSTROM) da cui sono stati estratti nove singoli. La florida attività di concerti dal vivo dei Serpenti li ha portati, in sei anni, ad esibirsi in Italia, UK, US e Cina ed in importantissimi eventi internazionali (Northside Festival NY@ USA – Sziget Festival Budapest @ Ungheria – MIDI Festival @ CINA). Nel 2015 il duo si ferma per consolidare la carriera di autori e producer (Sony Atv) e per dare spazio a Phantafox, progetto parallelo deep house cantato in inglese e pubblicato con Ego Music che ha avuto un ottimo riscontro nel suo settore con il singolo “Love the noise”. Lo scorso 26 febbraio 2020 la band ha pubblicato il singolo “I giorni di Ulisse”, in rotazione radiofonica a partire dal prossimo 6 marzo.

About Post Author

DM-Staff

Appassionata di musica e di scrittura, assidua frequentatrice di concerti, collaboro con testate giornalistiche online locali
Close