Intervista con i La Rua per l’uscita dell’album “Nessuno segna da solo”: la celebrazione della collettività

E’ uscito il 26 aprile scorso “NESSUNO SEGNA DA SOLO” (Universal Music), il nuovo album dei LA RUA che racchiude i brani dell’EP uscito il 6 luglio 2018 enuovi inediti che prendono vita da pagine di musica e parole di Daniele Incicco, frontman dei La Ruae dello storico produttore Dario Dardust Faini. Da venerdì 19 aprile èmin rotazione radiofonica “ALTA VELOCITÀ” (https://isl.lnk.to/AltaVelocita), primo singolo estratto dall’album.

“Alta velocità” è un brano diretto e immediato che descrive l’effetto di un innamoramento attraverso una poetica metaforica che richiama alcuni riferimenti nell’immaginario collettivo comune. Il sound La Rua si tinge di una dimensione estiva restando sempre fedele ai drop vocali che ne fanno da tempo una caratteristica insieme agli immancabili timpani.

«Si tratta di una canzone d’amore – dichiara il frontman dei La Rua Daniele Incicco – che, grazie al concetto dell’alta velocità, descrive l’innamoramento e in esso il reale effetto che si prova nel petto. Il cuore, infatti, va ad alta velocità così come l’ascolto di questa canzone leggera ma coraggiosa».

E’ uscito il 26 aprile “NESSUNO SEGNA DA SOLO”il vostro ultimo album anticipato dal vostro singolo “Alta velocità”. Come mai avete scelto questo titolo per il vostro album?

Abbiamo sempre creduto nell’idea di squadra, di collettivo che a nostro parere dà sempre un valore aggiunto e non replicabile con una semplice somma di più individui. Tutti i brani del disco, seppur con tematiche diverse portano sempre alla celebrazione della collettività, contrapposta all’individualismo che sta corrodendo la nostra società.

Il singolo “Alta velocità” parla di amore. Quanto conta l’amore nella vostra ispirazione musicale? E come mai definite ‘coraggioso’ il singolo?

L’amore ci piace raccontarlo attraverso varie sfaccettature testuali e musicali.  È certamente un elemento che non manca. Seppur a primo impatto possa sembrare un brano leggero ed estivo in realtà tra le righe ci sono elementi, metafore forti e che richiamano realtà rimaste nella memoria della collettività.

A quale pezzo dell’album siete maggiormente legati?

Ognuno di noi ha il proprio preferito. Per l’energia, diciamo “Finché il cuore batte”. Per una serata introspettiva, “Per motivi di insicurezza”. Per una serata introspettiva senza rinunciare alla determinazione, “Stella cometa”.

Qual è il ‘segreto’ che fa di voi una delle giovani band più seguite dai fan ed unite sul palco?

La determinazione e la caparbietà di andare oltre le porte sbattute in faccia. E litigare tanto: è quello che ci fa dire le cose in faccia e, una volta chiarito, ci lega ancora di più.

Quanto è contata per voi e per la vostra carriera l’esperienza del talent “Amici”?

A livello personale è stata una grande palestra che ci ha fatto crescere enormemente dal punto di vista della produzione musica. Dal punto di vista televisivo, una vetrina attraverso cui far conosce la nostra musica.

Anche Sanremo è stata una tappa fondamentale per la vostra carriera. Il “Sanremo giovani world tour” vi ha reso ambasciatori della musica italiana del mondo, come è stata questa esperienza?

Un’esperienza che a distanza di un mese ancora fatichiamo a realizzare. Viaggiare per il mondo con la tua musica è il sogno di tutti e noi abbiamo avuto l’onore di poterlo realizzare a pieno.

A quali artisti del panorama musicale italiano o internazionale vi ispirate e con quale vorreste collaborare, in futuro?

Essendo 6 teste, attingiamo da mondi musicali che vanno dal rock, al pop, fino al jazz. In questo album abbiamo collaborato con Elisa nella produzione e scrittura di alcuni brani. Sicuramente a lavorare con lei non ci si stanca mai e non ci dispiacerebbe affatto ripetere l’esperienza.

E’ previsto un tour estivo per far conoscere il vostro disco?

Assolutamente sì: macineremo chilometri in giro per l’Italia quest’estate sono già uscite alcune date che potete trovare sui nostri social e tante altre usciranno a breve!

I vostri progetti per il futuro?

Per ora massima priorità al live, il palco è la nostra casa. Anche se parallelamente nuovi brani sono già in lavorazione.

TRACKLIST “Nessuno Segna Da Solo”: 1. Finche il cuore batte, 2. Alla mia età si vola, 3. Stella cometa, 4. Alta velocità, 5. I 90, 6. Sull’orlo di una crisi d’amore feat. Federica Carta, 7. È fantastico, 8. Il doppio di tutto, 9. Per motivi di insicurezza, 10. Sull’orlo di una crisi d’amore (La Rua).

 

 

 

Default image
Francesca
Appassionata di musica e di scrittura, assidua frequentatrice di concerti, collaboro con testate giornalistiche online locali
Articles: 558