Vai al contenuto
  • 3 min read

Intervista alla poliedrica e versatile Alessia Elli dopo l’uscita del singolo “That girl”

Altra produzione targata 1901studio, “That Girl” di Alessia Elli si presenta come un singolo catchy e poliedrico allo stesso tempo. All’interno del brano si possono chiaramente sentire varie influenze musicali, dall’hip hop con sfumature d’elettronica ad un pop rock molto dinamico e fresco. Questa struttura musicale è stata resa possibile anche grazie alla versatilità dell’artista, in grado di adattarsi a varie situazioni sonore senza difficoltà.

Nella canzone, la debuttante Alessia Elli ha voluto affrontare una tematica impegnativa: quella del rapporto tossico, ovvero quel genere di situazioni generate da dipendenze affettive, che hanno risvolti complessi e difficilmente gestibili. Un argomento non semplice da affrontare, ma che lei assieme al
produttore FJD hanno saputo egregiamente orchestrare, dando al brano un’impronta assolutamente non banale.

Conosciamo meglio l’artista!

Come è nata la tua passione per la musica?
“Faccio fatica a ricordare quando e come ho capito che era quello il mio obiettivo ma ricordo bene i sacrifici che ho fatto per raggiungerlo, prima di tutto personali. Quando ero piccola ho iniziato a vedere i primi video su YouTube, come tanti altri ragazzi come me, lì ho capito che volevo fare quello. Ancora non avevo iniziato a cantare, anzi, mi vergognavo e non volevo che nessuno mi sentisse, ora invece lavoro e faccio tutto ciò che serve per potermi autofinanziare e realizzare il mio sogno.”

Da dove viene la tua ispirazione per il singolo “That girl” e quanto c’è di autobiografico?
“L’ispirazione viene da un insieme di relazioni tossiche che ho personalmente vissuto, quindi è assolutamente un testo biografico, sulla base di eventi che mi sono accaduti e ciò che ho capito da essi”.

La dipendenza affettiva è il tema trattato nel tuo singolo. Quale messaggio vuoi inviare a chi ti
ascolta?
La canzone non parla di dipendenza affettiva in modo diretto, questa è una delle conseguenze a cui una relazione tossica può portare. Nello specifico il testo parla di una ragazza che si accorge di essere
intrappolata in una relazione che la fa stare male e decide di cambiare le cose chiudendo la relazione con il ragazzo in questione.”

Con quale artista del panorama musicale nazionale o internazionale ti piacerebbe collaborare e da chi pensi di essere stata maggiormente influenzata nella tua musica?
“I miei più grandi idoli sono sicuramente: Beyoncé, Rihanna, Kanye west e la scena Americana degli anni
novanta in generale, quindi vorrei assolutamente collaborare con loro se potessi scegliere.”

 Quali sono i tuoi progetti per il futuro?
“I miei prossimi progetti sono sicuramente la realizzazione di nuovi singoli che arrivino a parlare di più
argomenti possibili e che possano esprimere ciò che le persone fanno fatica a comunicare. Spero di
ampliare il mio pubblico il più possibile così da poter fare ascoltare la mia musica.”

Potete seguire e supportare l’artista su Instagram @alessia.elli, ed ascoltare / acquistare il singolo su tutte le piattaforme streaming e digital store.

nv-author-image

Francesca

Appassionata di musica e di scrittura, assidua frequentatrice di concerti, collaboro con testate giornalistiche online locali

Condividi questo articolo!

Vuoi entrare in un circuito di distribuzione e diffusione, in modo semplice e veloce?

promo emergenti

Il progetto ha la mission di incentivare la creatività, sviluppando una rete indipendente, alternativa al mainstream, che permetta agli artisti di avere visibilità, guadagni e sbocchi che rendano la loro attività artistica sostenibile. E’ ispirato alla filosofia Punk del DIY (Do It Yourself), dove l’unione di fanzine, giornalisti, promoter, manager, etichette discografiche, locali fuori dal circuito delle Major, creò un filone con un suo pubblico ed una sua identità.