Intervista alla band Victoria and the Winemakers

“I’M INTO THAT” (Phony Art Records/Believe Digital)è il nuovo singolo della band pop-soul pugliese VICTORIA AND THE WINEMAKERS, in rotazione radiofonica da venerdì 7 giugno. Il brano è la title track dell’ep d’esordio omonimo, disponibile dal 16 maggio scorso su tutte le piattaforme digitali e in alcuni negozi di dischi.


 

Partiamo dal nome: come mai Victoria and the Winemakers?
Eheheh credo che la cosa più difficile per una band o artista in generale non sia fare arte ma scegliere il proprio nome d’artista! Scherzi a parte, Victoria sono io la frontwoman e i Winemakers (vinaioli) perché con l’esperienza che hanno maturato negli anni i miei compagni di avventura sono cresciuti e migliorati, così come si dice per il vino appunto.

È in radio il vostro nuovo singolo “I’m into that”. I suoni sono originali e la scelta dei violini è perfetta. Com’è nata questa canzone?
Alessandro Accardi, il chitarrista, venne un giorno in studio con questo riff di chitarra accattivante (quello dell’intro) a cui aggiunse dei suoni un po’ psichedelici che ci convinsero immediatamente… Era davvero particolare e cominciai a canticchiarci su una melodia… poi è stato tutto naturale, groove di basso e batteria, tastiere fino all’aggiunta di violini che credo abbiano reso “I’m into that” magica.

Il 16 maggio è uscito l’ep omonimo (I’m into that). C’è un filo conduttore che unisce tutti i brani?
Sì, c’è una continuità ma, ad essere sinceri, non è stata del tutto voluta. Quando abbiamo iniziato a capire quale sarebbe stato l’ordine delle tracce per l’album in uscita ci siamo resi conto che in realtà in tutti i brani emergeva la figura di una donna che riesce sempre a cavarsela da sola in qualsiasi situazione (famiglia, amore, amicizia).

Porterete in giro per l’Italia i brani di questo nuovo lavoro? Vi aspetta un tour?
Si, certo! Partiremo dalla Puglia che è la nostra casa e sicuramente partire da questo autunno saremo in tour in Italia. Pubblicheremo tutte le date sui nostri social e sul nostro sito www.victoriaandwinemakers.com

Siete stati selezionati da Red Ronnie per il FIAT Music Tour 2016. Che ricordi avete di questa esperienza?
È stata un’esperienza divertente, oltre a Red Ronnie abbiamo conosciuto tante persone e artisti interessanti.


Concludiamo l’intervista con un aneddoto o una situazione particolare in cui vi siete ritrovati.
Una volta abbiamo suonato in un club, all’epoca suonavamo solo cover di altri artisti, e alla fine del concerto il proprietario del locale si rivolge a noi “bravi ragazzi, sono tutti brani vostri vero?!” Un po’ sorpresi ma divertiti mentimmo “Sì, certo!”… avevamo suonato Steve Wonder, The Police, Steve Winwood, Beatles LOL!!!

 

 

Default image
Francesca
Appassionata di musica e di scrittura, assidua frequentatrice di concerti, collaboro con testate giornalistiche online locali
Articles: 559