glitch project 4

Intervista al duo Glitch Project: vi presentiamo “Wane”

Abbiamo incontrato il duo femminile Glitch Project. Originarie di Torino Maida e Federica hanno da poco pubblicato il loro nuovo singolo dal titolo “Wane”. Ecco cosa ci hanno raccontato.

Dal 16 luglio è disponibile il vostro , “Wane”. Un concettualmente legato a “Bloom”, il singolo precedente. Ce ne parlate?
Sicuramente i due singoli hanno un grande legame dal punto di vista strumentale, come ad esempio la grande importanza che ha il basso all’interno di entrambi. Esplorano mondi diversi ma entrambi raccontano di un “limbo” di quel momento in cui non siamo tutti coscienti della situazione e ci lasciamo guidare dall’istinto.

 

Quali sono le difficoltà dell’essere un duo femminile nel mondo musicale?
A dire il vero diverse: per nostro genere musicale, fatto di elettronica ambient e bassi, non è molto comune tra le artiste donne e per questo molto spesso veniamo osservate con dubbio dai nostri colleghi, ma abbiamo imparato a farli ricredere sul palco.

 

Qual è la vostra idea di donna contemporanea? E di contemporanea?
Domanda difficile. Noi siamo per l’idea che la donna debba essere libera di essere e per farlo al 100% la società dovrebbe essere libera da stereotipi e dovrebbe accettare la evoluzione e i cambiamenti. E così la musica.

Cosa fa secondo voi la differenza per un buon prodotto musicale al giorno d’oggi? Quali artisti secondo voi sono riusciti nell’intento, recentemente?
Secondo noi la differenza è data da un unico fattore: la sincerità. È facile al giorno d’oggi, con i social, costruire un personaggio e trasmetterlo ma siamo anche coscienti che quando non si è del tutto sinceri nel mostrarsi questo poi si riflette anche sulla propria musica.

Leggi anche  Enola - "Imperfezioni"

 

Musica a parte, chi sono Federica e Maida?
Siamo due amiche, ci supportiamo nella vita privata come in quella musicale. Siamo molto diverse caratterialmente ma credo che sia proprio questo che ci faccia andare così d’accordo…ci compensiamo.

 

State pensando a un disco?
Non possiamo dire molto ma sicuramente sia Bloom che Wane fanno parte di un più ampio.

 

Live in arrivo? Quando potremo ascoltarvi dal vivo?
Speriamo davvero prestissimo, non vediamo l’ora di suonare e siamo davvero cariche. Speriamo di poter incontrare quanta più gente possibile ai nostri concerti già dal prossimo autunno.

CONTINUA A LEGGERE