Vai al contenuto
  • 2 min read

intervista agli Spaziocalmo

Cosa fai stasera è il nuovo singolo degli Spaziocalmo un nuovo atipico e trascinante singolo estivo, un inno alla leggerezza e alla bellezza della vita notturna. Il pezzo rappresenta la voglia di lasciarsi andare e di tornare a vivere la notte, per tutti gli ultimi romantici che si sono ripresi finalmente le strade immerse nel buio, che sentono l’attrazione della sera, e non vedono l’ora di lasciarsi andare.

Ecco cosa ci hanno raccontato gli Spaziocalmo nell’intervista

Come avete impiegato il tempo concesso dalla pandemia?

La pandemia ci ha dato la possibilità di concentrarci su nuovi progetti e sulla scrittura di nuovi brani. Ci siamo trasferiti tutti insieme per qualche settimana in studio a scrivere alcuni dei pezzi che faranno parte del nostro prossimo EP, e a lavorare alla colonna sonora di un fashion film del brand milanese Acidalatte.

Quando siete entrato in contatto con la musica e quando avete capito che sarebbe stata per sempre parte della vostra vita? Avete mai dubbi a riguardo?

Abbiamo tutti e quattro conosciuto la musica da bambini. Durante il liceo abbiamo cominciato ad avere vari gruppi e progetti musicali. Durante quegli anni abbiamo capito che avremmo voluto fare quello nelle nostre vite. Non abbiamo mai avuto dubbi a riguardo, infatti studiamo tutti musica in università.

Ci sono altre arti, come per esempio il cinema, letteratura o altro, che sono in grado di influenzarvi musicalmente?

Sicuramente qualsiasi forma d’arte può ispirarci nella creazione di un pezzo. Per fare un esempio, nel nostro primo singolo Nocciola compare l’immagine “gallerie di platani”, che abbiamo sentito in uno spettacolo scritto da Pasolini e andato in scena al Piccolo di Milano qualche anno fa.

In definitiva, di cosa parla Cosa fai stasera?

Cosa fai stasera è un singolo dal mood estivo, è un inno alla leggerezza e a quella sensazione di magica spensieratezza che si prova nelle notti estive, nelle serate con gli amici e nelle decisioni prese all’ultimo. Rappresenta il nostro lato più funky e festaiolo, che non sempre traspare dai nostri pezzi.

Quali sono i prossimi step del progetto?

Stiamo ricominciando in queste settimane a suonare dal vivo e a registrare nuovi pezzi.

Tra i prossimi step ci sono tanti concerti, sessioni infinite in studio e un sacco di serate fino all’alba. Nei prossimi mesi vorremmo inoltre pubblicare un nuovo EP.

nv-author-image

Roberto

Appassionato di Musica, mi piace ascoltare i brani degli artisti emergenti e condividerli con il pubblico.

Condividi questo articolo!

Vuoi entrare in un circuito di distribuzione e diffusione, in modo semplice e veloce?

promo emergenti

Il progetto ha la mission di incentivare la creatività, sviluppando una rete indipendente, alternativa al mainstream, che permetta agli artisti di avere visibilità, guadagni e sbocchi che rendano la loro attività artistica sostenibile. E’ ispirato alla filosofia Punk del DIY (Do It Yourself), dove l’unione di fanzine, giornalisti, promoter, manager, etichette discografiche, locali fuori dal circuito delle Major, creò un filone con un suo pubblico ed una sua identità.