horus black lonely melody 5H6UZsKW hE 768x432

HORUS BLACK Lonely melody

Riccardo Sechi, cantautore genovese classe ’99.

Con madre e padre violinisti e nonno trombettista, fin da piccolo vive in mezzo alla musica, imparando a suonare violino, chitarra, pianoforte ed ukulele e dedicandosi allo studio del canto ed alla composizione.

Il nome d’arte Horus deriva dal desiderio del nonno, appassionato di egittologia, di dare al nipote questo nome di battesimo.

‘Simply’, album d’esordio, si rifà molto a cantanti e band come Elvis Presley, Jerry Lee Lewis, Tom Jones, Rolling Stones, Doors, Led Zeppelin e Queen.

Un album rock quindi, che racchiude in sé rock’n’roll ma anche ballate, funk, rock psichedelico e certamente musica classica. Una musica che unisce tradizione e modernità.

L’influenza classica è ben presente anche nell’impostazione nel canto, con una voce molto particolare e decisamente atipica.

‘Lonely melody’, singolo estratto da questo lavoro, è un brano dalla melodia romantica, struggente e malinconica e dal sapore vintage.

Come traccia più triste dell’intera opera,

narra la disperazione di un amore non corrisposto, in quanto la ragazza oggetto del desiderio si innamora di un altro ragazzo rispetto al Dio poetico. Da questo dolore nasce uno struggente grido solitario di sfogo.

La canzone è stata pensata dapprima come melodia fatta con la chitarra, sulla quale in seguito sono state scritte le parole.

Il sottolinea un pathos senza tempo sia nella scelta di inquadrature e scenari, con primi piani dell’artista e dell’amata nei giardini di una villa d’epoca, sia nella scelta del bianco e nero per tutta la durata della storia.

Leggi anche  ACT7 – è uscita la compilation “7ACTS I”

L’album, nel suo complesso, vuole dare però un messaggio di speranza. La canzone più significativa porta infatti il titolo ‘The march of hope’ .

In uscita a breve un singolo tutto nuovo, che anticiperà il prossimo lavoro, già in cantiere.

Horus Black, un ragazzo giovane e preparato, che ci sta abituando ad una grande ricercatezza tanto nella musica quanto nei testi.

Altri Articoli Interessanti