242863203_598532278070292_4722520525983098962_n

“Donna” il nuovo singolo di Alex Castelli

Esce “Donna”, il nuovo singolo di Alex Castelli. Una canzone che si discosta totalmente dalla precedente produzione. Più acustico, più intimista, più incentrato su tematiche sociali, il singolo è stato scritto in collaborazione con Stefania Luna Alberti, che ha curato i testi. “Donna” è una storia vera, raccontata e messa in musica per sensibilizzare il pubblico su tematiche quantomai attuali, relative alla quotidianità di ogni donna, costellata da pesanti ingerenze maschili e ingiustizie che non possono più essere accettate.
Dal comportamento verso i figli, al modo di vestirsi, alle faccende domestiche, alle enormi fatiche per farsi largo nel mondo del lavoro… in ogni ambito, per una donna la strada è in salita e le difficoltà per riuscire realizzarsi nella propria vita ed essere indipendente sono molto maggiori rispetto a quelle che deve affrontare un uomo.

“Donna” il nuovo singolo di Alex Castelli

Non ci può essere un mondo in armonia se prima di tutto non c’è equilibrio tra i ruoli femminili e maschili: dove c’è assoluta predominanza di uno o dell’altra, non potrà esserci armonia. Queste riflessioni nascono da un malessere verso le dinamiche che contraddistinguono il mondo di oggi: per creare un mondo migliore è necessario comprendere che si debba trovare il giusto equilibrio tra le parti.
Mai come in questo momento storico il ruolo dominante maschile imposto dalla società sta perdendo di credibilità, mostrando di non essere all’altezza della situazione. Quotidianamente i media raccontano di donne uccise da raptus di uomini gelosi e possessivi, che hanno a cuore solo il proprio ego e che trattano le proprie compagne come oggetti di cui disporre a proprio piacimento, fino al punto di essere convinti che quando non riescono ad avere ciò che vogliono, abbiano il diritto di porre fine alle loro vite. Questo è stato alla base dell’idea di creare un album che tratti questi argomenti.
La canzone precede un concept album con canzoni che sono incentrate su storie vere, raccontate da donne in prima persona. Storie raccolte e condivise in prima persona, la sera dopo il lavoro quotidiano, da donne che hanno subito in prima persona violenze di ogni genere, che si sono confidate tra le mura della sede della “Casa delle Donne” di Treviglio, in provincia di Bergamo, un’associazione di donne che quotidianamente si impegna per sostenere in ogni ambito le donne che hanno subito violenza da uomini.

Queste donne hanno contribuito personalmente alla produzione di queste canzoni contenute nell’album, raccontando le proprie vicende di violenza subita da uomini di cui si fidavano, da uomini con i quali vivevano quotidianamente, da uomini che affermavano di amarle. Uomini dai quali si sono allontanate, dai quali ancora stanno lottando ancora per liberarsi, dai quali magari non si allontaneranno mai, nonostante il supporto delle amiche dell’associazione, per la paura delle conseguenze, spesso terribili.

Il singolo “Donna” è stato prodotto ed arrangiato da Alberto Rapetti @OrangeStudios Verona.

Alex Castelli: Chi sono

Cantante, chitarrista, compositore della provincia di Bergamo. Nasce il 22 ottobre 1976.

Nasce artisticamente alla fine degli anni ‘90, un’esperienza di più di 20 anni nell’ambito musicale live con svariate band. Tante sono le fonti di ispirazione e i generi ascoltabili nelle canzoni di Alex, riconducibili a tantissimi artisti e band internazionali o italiani.
Il 21 giugno 2019 è uscito il singolo “C’è di mezzo il mare”. Il 20 Gennaio 2020 è uscito il primo album, “Caduti liberi”. Contemporaneamente è uscito il secondo singolo “Stanno uccidendo la musica”.
Il terzo singolo “Gabriele” è stato pubblicato nei portali di distribuzione digitale e in Radio il 15 aprile 2020 ed ha conseguito ottimi risultati nelle classifiche Airplay, arrivando fino al diciassettesimo posto della classifica Radio Airplay Indipendenti Italiani, oltre a restare nella top 40 delle classifiche Indipendenti per quasi due mesi.
“Una moltitudine di generi musicali” spiega Alex “è stata la mia base di esperienza di ascolto, imparando cover di ogni genere ed artista e poi per creare le mie composizioni originali. Nasco artisticamente al termine dei ‘90, periodo in cui inizio le mie esperienze live nei locali della Bassa Bergamasca, del bresciano e del milanese. Il mio primo album “Caduti Liberi” è incentrato sulla tematica del cambiamento, che tanto spaventa la maggior parte delle persone. Il prossimo album “sarà esso stesso un vero e proprio cambiamento radicale, per stile e argomenti trattati”.