Disponibile nei migliori digital stores il nuovo singolo di Valentina Livi, “Io non ci sarò”

copertina-livi-600x600 (1)

“io non ci sarò” è il nuovo brano di Valentina Livi scritto a quattro mani con il cantautore Davide Pagnini,
La produzione artistica è affidata nuovamente al produttore e arrangiatore Raffaele Montanari che, insieme agli autori, traduce in musica un brano pop raffinato e graffiante.
“Io non ci sarò” racconta lo sfogo di una persona, amica della cantautrice Valentina Livi, riguardo la sua ex relazione e in particolare lo spiega esattamente la frase :”non ti accorgi di quello che hai fino a quando non lo perdi”
Può succedere in una relazione di fare un passo indietro, ma non è detto che l’altra persona ci sia ancora per te.

BIO
Valentina Livi nasce a Fano(PU) nel 1995, in una famiglia dove tre fratelli, più grandi di lei, cantano e suonano, ed è quasi impossibile non appassionarsi alla musica.
A 14 anni fa la sua prima esibizione in pubblico, vincendo il concorso annesso ottiene una borsa di studio per una scuola di canto, luogo dove non avrebbe mai pensato di andare poiché le scuole non ti aiutano a tirare fuori ciò che hai dentro ma partono con schemi già programmati e uguali per tutti, creando burattini e quindi bisogna essere abbastanza formati caratterialmente in modo che nessuno possa cambiarti ma al massimo migliorarti, pensava.
Frequenta 5 anni di Liceo Musicale(Pesaro) dove, oltre alle materie ordinarie, studia (solo) musica classica, approfondendo armonia, solfeggio, canto lirico e composizione, un’esperienza che arricchirà e contaminerà moltissimo le sue idee musicali future, soprattuto per il rapporto di scambio che creerà con la sua insegnante di pianoforte, la quale considera la musica classica come l’unica giusta da ascoltare e suonare, sarà divertente per lei farle cambiare idea(ci sta ancora provando).
Durante il liceo prende parte anche a vari Musical mettendo alla prova la sua timidezza.
Dopo il liceo decide di frequentare 3 anni di diploma canto al CPM, un’accademia di musica a Milano.
Vince per due anni di fila, prima con un brano di Tenco e poi con uno proprio, il Best Solo Performer (canto) del CPM, una “competizione” dove tutti i cantanti della scuola hanno dovuto cantare per 2 minuti a cappella.
Partecipa a vari concorsi, ottenendo sempre buone soddisfazioni, il più grande (per il pubblico) è stato XFactor nell’anno 2012-2013 dove, all’età di diciassette anni, arriva fino agli homevisit capitanati da Mika.
Dopo aver visto come affrontava certe situazioni decide di lasciar perdere qualsiasi talent televisivo, o concorso, e di iniziare a scrivere , comporre, imparare uno strumento, pensando solo alla musica perché capisce che è inutile raggiungere tantissime persone se non si ha nulla per far si che la propria carriera duri.
Nel 2017 ,dopo vari anni di scrittura e analisi su stessa, decide, finalmente, di rimettersi in gioco partecipando al Tour Music Fest, ottiene così il primo premio nella categoria cantautori con un brano scritto e arrangiato da lei insieme al cantautore pesarese, Davide Pagnini, con il quale scrive da quando ha 17 anni.
Il primo premio consiste nella realizzazione di un singolo con il produttore di Roma Tony Pujia.
Vince anche il premio “sponsor for artist”, finalizzato ad un budget economico per la crescita e la realizzazione delle proprie idee.
Nel 2018 arriva alla semifinale nazionale di Area Sanremo con un brano scritto da lei.
Fin da bambina interpreta e si appassiona alla musica di grandi cantautori e interpreti quali: Lucio Dalla,Fossati,Battiato, Battisti,Tenco,Mia Martini, Mina, artisti che influenzeranno la sua scrittura.
I Sigur Ros ,insieme alla musica classica, incideranno invece sulla parte dell’arrangiamento.
Quando scrive aspira ad arrivare a quei livelli , emozionandosi allo stesso modo, perché la più grande vittoria, soprattutto di questi tempi, è sentire qualcosa.

Potrebbero interessarti anche...