Vai al contenuto
  • 2 min read

Curly B & Polefinger debuttano con il singolo 2022

2022 è il primo progetto realizzato da Francesco Ricci in arte Curly B con Enrico Focaccia in arte Polefinger

Il brano racconta aspetti della vita di Curly B , impiegato bancario, dove lo stesso riporta scene della sua quotidianità lavorativa: episodi, sensazioni ed emozioni che sono state suscitate in lui nel corso dell’ultimo anno (e di quello tutt’ora in corso).

Curly B & Polefinger Biografia

curly b & polefingerFrancesco ed Enrico, Curly B & Polefinger si conoscono sul campo da calcio, militando nella stessa squadra da 4 anni.

Curly B inizia a scrivere testi nell’ultimo anno, a seguito di una situazione difficile, dove grazie all’aiuto di una psicologa cerca di lavorare su se stesso per evitare una ricaduta. Uno degli strumenti che lo aiutano in questo percorso è appunto la scrittura, la sua valvola di sfogo.
Scrive principalmente di cose relative alla sua quotidianità dalla vita sociale al lavoro.

Trova in Enrico (Polefinger), un compagno capace di tramutare in canzoni i suoi pensieri, realizzando basi e beat, capaci di adattarsi alle sue sensazioni e stati d’animo.

La scrittura di Curly B è una scrittura terapeutica, nella quale “spero che le persone possano ritrovarsi o riconoscersi e chiedersi se nella propria vita va realmente tutto bene o se si può fare qualcosa per indirizzarla su un sentiero che potremmo sentire maggiormente come nostro, senza aver paura di ciò che possa pensare o dire la gente. Certo queste sono canzoni che comunque sia verranno giudicate da un pubblico, ma la cosa principale è che arrivi il messaggio che nessuno è da solo, ma solo noi possiamo salvare noi stessi.

LINK DIGITAL STORES: https://fanlink.to/curlybpolefinger2022

 

nv-author-image

desa-comunicazioni

Condividi questo articolo!

Vuoi entrare in un circuito di distribuzione e diffusione, in modo semplice e veloce?

promo emergenti

Il progetto ha la mission di incentivare la creatività, sviluppando una rete indipendente, alternativa al mainstream, che permetta agli artisti di avere visibilità, guadagni e sbocchi che rendano la loro attività artistica sostenibile. E’ ispirato alla filosofia Punk del DIY (Do It Yourself), dove l’unione di fanzine, giornalisti, promoter, manager, etichette discografiche, locali fuori dal circuito delle Major, creò un filone con un suo pubblico ed una sua identità.