Vai al contenuto

“Crupi & Friends”, lo showcase di Giuliano Crupi. L’intervista.

  • di
  • 4 min read

Giuliano Crupi

Domani, 14 aprile, al Lian Club di Roma si terrà “CRUPI & FRIENDS”, lo showcase del cantautore GIULIANO CRUPI che presenterà per la prima volta live il suo nuovo singolo “L’Amore è inopportuno”, disponibile sulle piattaforme digitali e in rotazione radiofonica da venerdì 8 aprile.  Tanti gli amici artisti che interverranno durante la serata, tra questi: Francesco Valente, Francesco Forni, Mada, Licia Missori, Aurora Orsini e Nunzia Mita (La Ragazza del Chewing Gum).

Lo abbiamo subito raggiunto per saperne di più:

Ciao Giuliano, da qualche giorno è uscito il tuo nuovo singolo “L’Amore è inopportuno”. Ci racconti cosa rappresenta per te questo brano?
Questo brano rappresenta moltissimo per me, a tutti i livelli: testuale, musicale e visual. È un concentrato di spunti e riflessioni sul concetto di Amore universale e non, fotografato nei giorni nostri dal mio punto di vista. Un pezzo arrivato dopo un lungo lavoro introspettivo su me stesso, fatto anche in terapia. È per me energia, luce, gioia, liberazione, verità. Ho imparato, negli ultimi anni, a non avere paura di esternare quello che sento, liberandomi dall’autogiudizio e dal giudizio altrui. “Feriscimi ancora così sono vivo” è una frase “rischiosa”, dichiarata apertamente e in testa al ritornello poi, ma l’ho sentita talmente potente e vera da non volerci rinunciare. Ovviamente, non è un invito a soffrire per amore o a cercare amori che provochino sofferenza, tutt’altro; è una “provocazione” non pianificata per invitare a non avere paura di amare per timore di soffrire, rischiando anche di essere feriti perché amare equivale anche a correre questo rischio. Appena la canzone è nata, ho capito che avrei potuto unire al suo messaggio quello della donazione di sangue che mi sta molto a cuore.

Domani sera lo presenterai al Lian Club di Roma insieme a tanti tuoi amici artisti. Che serata sarà, ci puoi anticipare qualcosa?
Sarà una serata ricca di varietà artistiche incredibili: dalla musica classica, al cantautorato, alla performance attoriale. Sarà un concentrato di arte a 360° in cui tutti i miei special guest (ci tengo a dire che, anche se si esibiranno prima di me, non sono aperture, ma special guest a tutti gli effetti) porteranno il loro incredibile talento per arricchire questo showcase. E voglio esprimere a loro tutta la mia gratitudine per aver accettato il mio invito in questo giorno così speciale per me.

Dopo un fermo forzato dovuto alla pandemia com’è tornare finalmente sul palco?
Per fortuna, negli ultimi mesi, ho avuto la possibilità di esibirmi dal vivo diverse volte ma, questo live rappresenta per me una (ri)partenza fondamentale e sono entusiasta e molto emozionato. Felice anche di essere riuscito a metterla in piedi, grazie al totale supporto e alla fiducia e libertà che Lisa Maisto del Lian Club mi ha dato.

Hai detto che la donazione di sangue ti sta molto a cuore e nel videoclip celebri la sua importanza. Tu sei un donatore?
Sì, sono un donatore di sangue da più di un anno con l’Associazione “La Rete di Tutti OdV” e, considerati diversi fattori, come la scarsità di pubblicità e di informazioni a riguardo e la pochissima affluenza di donatori rispetto all’effettiva necessità e richiesta di sangue negli ospedali, ho deciso che “L’Amore è inopportuno” fosse il singolo perfetto per dare al gesto della donazione di sangue la centralità e la visibilità che merita. La speranza è che il videoclip faccia concretamente diventare donatori e donatrici di sangue tutte le persone che lo vedranno. La mia mission è quella.

Dopo questo singolo cosa ti aspetta?
In questo mese, oltre al live, sarò nuovamente, come negli ultimi 4 anni, uno dei testimonial dell’EarthDayItalia su Raiplay e poi, spero, molti live estivi. Ci stiamo lavorando.