Vai al contenuto
  • 2 min read

Buchi Neri il nuovo singolo dei Franco e la Repubblica dei mostri

Fuori oggi giovedì 28 aprile su tutte le piattaforme digitali per l’etichetta Accannone Records Buchi Neri, il nuovo singolo dei Franco e la Repubblica dei mostri. Sonorità ricercate e contemporanee fanno da colonna portante ad un pezzo pensato per essere assaporato lentamente, un brano dolorosamente viscerale che rappresenta un vero e proprio specchio dell’epoca post-pandemia.

Se pensavi che il peggio fosse ormai passato, dopo una pandemia che ha cambiato in modo definitivo le nostre vite, forse oggi stai cambiando idea. Perché anche la guerra è reale come qualsiasi altro dolore impacchettato, reale come una perdita, reale come l’inaspettato. E dentro questo strano vuoto continueremo per natura a guardare avanti con automatico ottimismo e a rispondere che “va tutto bene” risucchiati ogni giorno dentro i nostri piccoli e grandi buchi neri. (Franco e la Repubblica dei mostri)

Ascolta Buchi neri su Spotify

Dopo l’anteprima su Rockambula è da oggi disponibile anche su YouTube il videoclip ufficiale di Buchi Neri

BIO:

Quattro musicisti che coltivano con cura e con una passione “lenta” lo sviluppo del proprio sound e la ricerca di un percorso artistico che non si adegua al consumo rapido né alle etichette di genere. Partendo dall’ispirazione cantautorale, “Franco” trasforma i brani portandoli a un new acoustic instriso di tradizione ma ricco di atmosfere contemporanee.

I Franco e la Repubblica dei mostri sono:
Adriano Aricò – voce, chitarra, ukulele
Marina Mussapi – violoncello
Paolo Perego – basso, pianoforte
Francesco Provenzano – batteria

https://www.facebook.com/francoelarepubblicadeimostri
https://www.instagram.com/francoelarepubblicadeimostri/

nv-author-image

Roberto

Appassionato di Musica, mi piace ascoltare i brani degli artisti emergenti e condividerli con il pubblico.

Condividi questo articolo!

Vuoi entrare in un circuito di distribuzione e diffusione, in modo semplice e veloce?

promo emergenti

Il progetto ha la mission di incentivare la creatività, sviluppando una rete indipendente, alternativa al mainstream, che permetta agli artisti di avere visibilità, guadagni e sbocchi che rendano la loro attività artistica sostenibile. E’ ispirato alla filosofia Punk del DIY (Do It Yourself), dove l’unione di fanzine, giornalisti, promoter, manager, etichette discografiche, locali fuori dal circuito delle Major, creò un filone con un suo pubblico ed una sua identità.