BRAI è tornato con un nuovo EP: “PREGA X ME”

ab67616d0000b273567ef160948cd1a050df51e0

Il caos diventa melodia nel nuovo disco di BRAI, “PREGA X ME”, disponibile su tutte le piattaforme digitali.

BRAI torna con un nuovo ep PREGA X ME caratterizzato da 5 brani e dove in ognuno di essi compare un chitarrista differente, 5 musicisti con diverse sonorità’ che suonano con un pizzico di sana pazzia e che rendono il CAOS dolce melodia. 5 capitoli di un romanzo musicale scritto in note. I testi espliciti e non solo metaforici sono facilmente equivocabili e caratterizzati da pensieri sconnessi ma maledettamente collegati tra loro da un filo conduttore.

“Questo “Romanzo” tratta di una ragazza e dello sbaglio più’ grosso della sua vita. Io in quel momento ero contraria ma avevo talmente fame di successo che accettai senza pensare alle conseguenze che, con senno di poi avrei evitato con tutta me stessa.”

Cantati in rima con toni forti e irriverenti vogliono arrivare dritti a chi li ascolta regalando loro una spettinata di capelli a suon di
chitarre distorte. Il collage (come scelta di concept) è la traduzione visiva perfetta di ciò che si può definire come “Confusione Interiore”.

Recensione.

Dopo due anni dall’ultimo suo progetto, Brai, torna con un nuovo disco Pop-Rock dalle influenze Punk: PREGA X ME. Cinque brani che diventano  capitoli di un “romanzo musicale”  tutto da ascoltare, dove al centro vive la storia di una ragazza e dello sbaglio più grande della sua vita. Le chitarre elettriche diventano co-protagoniste insieme all’energia del punk. Brai è tornato con tutta la sua grinta e ci è riuscito molto bene. Tra i pezzi più forti troviamo “Prega x Me” e “Tutto tu”. 

Se dovessimo dare un voto a questo disco? Dieci (e la voglia di ascoltarlo di nuovo altre infinite volte). Bravo Brai! 

Biografia.

Davide Rinaldo, in arte Brai classe 1991 e’ un compositore e cantante di Reggio Emilia entrato in contatto con la musica in tenera eta’ grazie al fratello maggiore chitarrista che gli trasmette una grande passione per la musica rock. Nel corso degli anni impara a suonare la chitarra, batteria e pianoforte autodidatta e a 18 anni entra a far parte di una Band Rock-Progressive come batterista suonando live in svariati locali di Reggio e provincia. Resta con loro 2 anni dopodiché il suo estro creativo e individualista lo porta di li a breve a voler creare un prodotto musicale tutto suo , da solista. Dopo essersi costruito il proprio Home studio e varie sperimentazioni ecco che nel 2018 pubblica il suo primo singolo intitolato “CazzoGridi”firmando un contratto discografico con l’etichetta reggiana “Artisti Online”. Pubblica successivamente altri 2 singoli chiamati “Rettiliano”“Psyco-Pop” riscuotendo un dignitoso numero di ascolti per poi uscire con il suo primo disco nel Dicembre del 2020 inserendo al suo interno altri 4 inediti (Completamente autoprodotto e distribuito). Successivamente decide di lasciare l’etichetta per motivi interni. Compone la sigla di due programmi radiofonici/ televisivi e nel 2021 vince un contest di artisti emergenti a livello nazionale chiamato #Artistiemergentimusiccontenst premiato con la produzione e pubblicazione del brano (Soliti pensieri).

Potrebbero interessarti anche...