BIAS rielabora Love Will Tear Us Apart, il capolavoro senza tempo dei Joy Division

Love Will Tear Us Apart

Ci sono canzoni che fanno male. Canzoni che vanno scelte con consapevolezza, che non si possono ascoltare con leggerezza, distrattamente, in una tiepida e uggiosa domenica mattina, a meno che non siate disposti a farvi catapultare nella periferia più grigia e infreddolita della vostra anima. Impossibile inciampare per sbaglio in una canzone come Love Will Tear Us Apart e sorprendersi nel definirla “carina” o “piacevole” o anche solo “interessante”. Impossibile.

Questo capolavoro dei Joy Division, attraverso la penna del poeta e cantante della band Ian Curtis, tragicamente suicidatosi nel 1980 a soli 24 anni, è un’esperienza dolorosa e totalizzante, un excursus attraverso una sofferenza cosmica oscura e profonda.

Il produttore imolese BIAS rende omaggio al gruppo di Manchester con una rielaborazione della loro canzone più famosa e struggente, in una versione del tutto nuova e rimaneggiata rispetto all’originale. La voce è di Lorenzo Montaxx Montanari, già vocalist della band Light This Night, che dà al brano un’interpretazione del tutto personale e appassionata, all’altezza delle aspettative.

Love Will Tear Us Apart

Open in Spotify

Love Will Tear Us Apart, prodotta e realizzata da BIAS, mixata e masterizzata da Michele Suzzi, esce su tutte le piattaforme digitali accompagnata da un lyric video su YouTube.

Love Will Tear Us Apart è una canzone straziante e lacerante, come una ferita aperta. Non dimenticatelo mentre vi accingete a premere il tasto play.

🔗 CONTATTI
https://www.facebook.com/biasmusic.fb
https://www.instagram.com/bias.music/
https://linktr.ee/bias.music

Potrebbero interessarti anche...