Read Time:1 Minute, 49 Second

Un tra e ritmo napoletano che parla della capacità di prendere il destino nelle proprie mani.

in radio dal 14 maggio

Scritto e composto dalla stessa , il brano nasce istintivamente, figlio del periodo vissuto dall’artista. Un periodo complesso, fatto di difficoltà e grandi riscoperte. “Nuje”, infatti, parla di scelte, le stesse che influenzano la nostra vita. Affronta la convinzione più’ intima che il nostro destino è fra le nostre mani.

Le sonorità attingono dalla world music, fuse in un sound napoletano che si arricchisce della collaborazione con il musicista partenopeo , che con le sue percussioni ha dato un tocco di classe e ritmo tribale alla canzone, dandogli un tono internazionale.

«Da una parte ho messo la difficoltà di ritrovarsi a vivere i giorni di oggi, in cui sembra che tutto si muova senza un senso, intrisi di brutte notizie. Dall’altra la speranza delle note. La risposta è tutta nel ritornello della canzone, che ripete più’ volte. Simme Nuje, Simm nuje, come a dire che siamo appunto noi, tutti insieme l’unico modo per uscire vincenti da tutto questo» Arina

Etichetta: ADVICE MUSIC

Radio date: 14 maggio 2021

CONTATTI SOCIAL

Facebook: https://www.facebook.com/PETRILLA1983/

Instagram: https://instagram.com/arinapetrillo?igshid=1q3s10owi7rr9

BIO

Arina Petrillo, in arte Arina, è una originaria della provincia di Salerno e vive a Roma. Dopo gli studi di canto e canto jazz a Roma, ha preso parte ai master del Cet con Giuseppe Barbera e all’età di 23 anni inizia a scrivere le sue canzoni. Nel 2014 pubblica il suo primo singolo “Uomini neri” e l’anno seguente l’Ep “Che sbaglio sei”. È stata finalista al premio Mia Martini nel 2012 e nel 2016, ha vinto il Premio della Critica Contursi Festival nel 2015 ed è finalista del concorso Area Sanremo nel 2016 e nel 2017 oltre che finalista di Musicultura nel 2019. Ha aperto i concerti di Paolo Vallesi, Gatto Panceri, Tony Esposito e Mariella Nava. Attualmente sta realizzando un nuovo progetto discografico con brani in italiano e napoletano con la collaborazione di Tony Esposito.