Disponibile in tutti gli store digitali il nuovo singolo della cantautrice calabrese Alessandra Latino, dal titolo “Protagoniste”, brano che affronta la tematica della violenza sulle donne.

Alessandra: “Amate, odiate, desiderate, sfregiate, libere: donne. Protagoniste è una tela vuota che ognuno riempie di sé stesso. Non ho scritto questa canzone con l’intento di descrivere le donne, l’ho fatto per dargli il giusto spazio. Non si può spiegare ciò che siamo: guerra ed equilibrio, problema e soluzione in un solo corpo, senza sentire il bisogno di scegliere. Nessun aspetto della nostra vita può precluderne un altro, perché sappiamo essere forti e deboli, adulte e bambine, madri di famiglia e donne in carriera. Ho scritto questa canzone per educare al rispetto, all’inviolabilità che è il diritto alla vita. L’ho scritta in memoria di Roberta Lanzino e di tutte le altre donne che, come lei, di questo diritto non ne hanno goduto, l’ho scritta per rendermi conto che ne siamo tutti responsabili perché non vi poniamo la giusta attenzione né facciamo abbastanza per riscattarle. Ho scritto questa canzone perché dobbiamo imparare ad essere protagonisti della nostra vita, e mai comparse o personaggi secondari. Dedicata alle donne della mia vita.”

Prodotta da Gianni Testa per la Joseba Publishing, la canzone porta le firme anche di Marco Passarelli, Giovanni Segreti Bruno, Francesco Greco e lo stesso Testa, arrangiato, missato e masterizzato da Arianna Tomaselli presso Tape Lab Studio.

Il videoclip, per la regia di Mario Suarato, esce proprio il 25 novembre in occasione della giornata mondiale contro il femminicidio.

Biografia

Alessandra Latino nasce a Cosenza il 2 gennaio 2003 e frequenta la facoltà di giurisprudenza all’Università della Calabria. Dall’età di tre anni è iscritta presso una scuola di danza, nella quale studiava inizialmente tre discipline: classico e moderno, che ha abbandonato nel corso degli anni, ed hip-hop, che frequenta ancora oggi. All’età di cinque anni ha iniziato a studiare pianoforte con due maestri di Cosenza che tenevano lezioni nel suo paese e, un anno dopo, ha iniziato anche lo studio del canto. Nel 2010 è entrata a far parte de “Il piccolo coro del Rendano” diretto dal maestro Mariacarmela Ranieri. All’età di otto anni, decisa a perfezionare i propri studi, si è iscritta all’accademia CAM (Centro Artistico Musicale), dove ancora attualmente studia pianoforte con il maestro Francesco Petrasso e canto con il maestro Daniela Arena. Da quattro anni è iscritta ai corsi di canto e pianoforte pop/rock del Conservatorio di musica di Cosenza “Stanislao Giacomantonio”. Tantissime esperienze musicali nel corso degli anni, tra le principali il CET di Mogol, Area Sanremo, il Cantagiro, Summer Festival Talent, Fuoriclasse, ed altri casting. Nel 2020 viene notata da Gianni Testa ed entra far parte sotto contratto di Joseba Publishing, lì Alessandra cambia profondamente la sua formazione artistica. Alessandra ora è impegnata scrivere nuovi pezzi grazie anche ad un gruppo di professionisti che Joseba gli affianca sempre. Con questa squadra ha condiviso le prime esperienze importanti in studio e nella registrazione di video clip. Nello stesso anno pubblica il suo primo singolo “Bruciati”, che racconta la storia della nostra società fatta di pregiudizi ed aspettative. Il 2021 per Alessandra è l’anno dei nuovi obbiettivi, è concentrata a scrivere nuovi brani con l’obbiettivo di poterli racchiudere in un singolo progetto come un EP. Comunque sia il suo obiettivo principale è quello di impegnarsi, divertirsi e superare i suoi limiti, sperando che chi l’ascolta riesca a cogliere nella sua musica una verità comune.