Vai al contenuto
  • 2 min read

3Kalì, il rapper ed autore campano

Non si può dare attenzione ad altri se non si è concentrati anche su se stessi

Chissà con chi stai parlando è il singolo di 3Kalì con la partecipazione di AMGI.
Una riflessione introspettiva sull’attenzione verso altri e sulla poca attenzione rivolta a se stessi . 
Un brano malinconico fatto di mille gocce d’acqua messe insieme al computer.
 Conosciamolo meglio.

3kalì, il rapper ed autore campano

Sei giovanissimo, figlio della nuova generazione. Ti senti un rappresentante della rete e del mondo social ?
Assolutamente no, mi sento più di rappresentare la vita reale. Il 90% delle persone sono diverse sui social.

Perché Pasquale Naclerio, questo il tuo nome di battesimo, arriva a diventare in arte 3Kalì, cosa rappresenta per te questo nome d’arte.
In realtà è il mio terzo nome d’arte per questo c’è il “3”. Mentre “Kalì” , appunto, è un diminutivo del mio nome di battesimo. In principio ero Bill Na quando facevo le battle di freestyle. I primi singoli erano firmati Yoshibill, poi 3 anni fa ho deciso di rivoluzionarmi.

Chissà con chi stai parlando è il tuo nuovo singolo in cui descrivi nel testo una riflessione ovvero l’ossessione della ricerca dell’amore verso altri tralasciando lo stesso sentimento per sé stessi. Spiegaci meglio questo concetto.
Nessuno ti dice lavati la faccia che sei più bello di me” proverbio napoletano che vuol dire molto, ci concentriamo troppo sull’attenzione altrui senz’averne per noi. Chissà con chi stai parlando vuole descrivere ciò.

La malinconia è spesso un sentimento ricorrente nell’esistenza della nuova generazione. Per te cosa rappresenta e che valore dai alla malinconia.
Purtroppo non si è mai contenti di quel che si ha… io per primo. Dovremmo fermarci un attimo e pensarci su.

La musica, come tutte le arti, viene dalla necessità di esprimersi, di raccontare ma diventa anche un lavoro. Per te cosa rappresenta e come immagini il tuo futuro artistico.
È una cultura e va rispettata. Rispetto per chiunque prova a fare musica e riesci a farlo diventare un lavoro. Spero di lavorarci anche io.

Cosa ci dobbiamo aspettare dopo “Chissà con chi stai parlando” ? Quale è il capitolo successivo ?
Arriverà tutto senza stress. 😉

nv-author-image

Giulio Berghella

Condividi questo articolo!

Vuoi entrare in un circuito di distribuzione e diffusione, in modo semplice e veloce?

promo emergenti

Il progetto ha la mission di incentivare la creatività, sviluppando una rete indipendente, alternativa al mainstream, che permetta agli artisti di avere visibilità, guadagni e sbocchi che rendano la loro attività artistica sostenibile. E’ ispirato alla filosofia Punk del DIY (Do It Yourself), dove l’unione di fanzine, giornalisti, promoter, manager, etichette discografiche, locali fuori dal circuito delle Major, creò un filone con un suo pubblico ed una sua identità.