Foto 3 Dlemma

"Alien" è il singolo della giovane rock band dei DLEMMA | INTERVISTA

Alien” è il singolo d’esordio della giovane e talentuosa rock band romana dei DLEMMA, sui principali stores digitali e dal 31 maggio nelle radio italiane in promozione nazionale. La canzone veste una produzione artistica ben strutturata, dagli arrangiamenti attuali, di tendenza, che ben sposano il mood della band. Un rock fresco, potente, dalle sonorità d’oltreoceano con venature grunge.

Da dove è nata l’ispirazione per questo nuovo brano? Le sonorità sono frutto del vostro gusto o di suggestioni esterne?

Alien è il primo pezzo che abbiamo scritto insieme. Venivamo da più di un anno di cover e sentivamo sempre più forte l'esigenza di scrivere musica nostra. In tutti i pezzi che scriviamo ognuno cerca di inserire le proprie sonorità, dal metal di chitarrista e batterista al grunge di cantante e bassista per finire con il rock più classico di Elisa alla chitarra. Le sonorità sono le nostre e speriamo che arrivi a tutti l'originalità di quello che produciamo, ovviamente siamo molto giovani e portiamo nei nostri pezzi sia le influenze dei nostri maestri di musica che delle band che ascoltiamo da quando siamo nati.

Come ci si sente a lavorare insieme sin da giovanissimi? Avete sempre trovato armonia e collaborazione?

È vero siamo giovani (14/18 anni) ma siamo tutti cresciuti ascoltando la stessa musica che poi è quella che mettevano i nostri genitori alla radio e quella che abbiamo visto suonare ai concerti da mostri del rock. Tre di noi (Emma (voce), Edoardo (batteria), Elisa (chitarra)) sono anche fratelli quindi per noi stare insieme e suonare la musica che ci accomuna é sempre stata una cosa molto naturale.

  MODNA, in radio e streaming il nuovo singolo "Dentro questo universo"

Adesso che stiamo incidendo dei pezzi è arrivato anche il concetto di "lavorare" insieme e per le nostre età organizzarci, trovare date per esibirci, promuovere i pezzi è una sfida quotidiana. Comunque, il confrontarci (a volte anche in modi molto diretti) ci arricchisce e al contempo esprime il nostro desiderio di produrre e creare la nostra migliore musica. La cosa che più ci accomuna è proprio la nostra determinazione a crescere e migliorare musicalmente ogni giorno e la strada è lunga.

Il vostro testo evocativo e le sonorità estremamente potenti: a che pubblico vorreste rivolgervi?

I testi li scrive Emma, la nostra cantante, e quando scrive dice ciò che sente quindi non pensa ad un pubblico in particolare ma alle persone che a volte possono sentirsi come si sente lei nella vita di tutti i giorni. Anche quando scriviamo melodie e arrangiamenti noi ci rivolgiamo a tutti anche se sappiamo che molti ragazzi della nostra età, soprattutto in Italia, non sono più abituati a sonorità potenti che richiamano il ‘rock di una volta’. Dobbiamo dire però che, quando suoniamo dal vivo giovani e giovanissimi che non hanno mai ascoltato il rock saltano come dei pazzi e dopo ci vengono a ringraziare per la serata, e questo per noi è il regalo più bello che ci sia.

La produzione del brano è frutto di una sinergia? Da chi è partita l’idea e chi si è occupato di svilupparla?

Un po' tutti i nostri pezzi nascono da una linea melodica. Il riff di Alien ce lo ha portato in sala Leonardo, il nostro chitarrista e poi abbiamo sviluppato ed elaborato la canzone tutti insieme. La stessa cosa sta succedendo per gli altri pezzi, ne abbiamo tre già pronti e stiamo lavorando su altri due ma siamo ancora agli inizi.

  Dennis Cruz fa ballare Bolgia - Bergamo 

Devo dire che le prime versioni che scriviamo sono sempre pezzi molto lunghi che spesso durano 5 minuti o più. Poi grazie al nostro produttore tiriamo fuori solo le parti più belle e arriviamo a dei singoli più ascoltabili su radio o streaming. Poi dal vivo qualcosina la raggiungiamo sempre e sembra che la risposta del pubblico sia positiva.

Click here to display content from YouTube.
Learn more in YouTube’s privacy policy.

Click here to display content from Spotify.
Learn more in Spotify’s privacy policy.

Bergpress
Bergpress