Cristian Il Chichi Dj 733268

Christian Il Chichi dj, anima di Caballo Loco 

Ogni venerdì sera Christian Il Chichi dj spazia tra “salsa, salsa classica, salsa romantica, bachata e bachata sensual” (parole sue!) e fa ballare Caballo Loco – Seriate (BG), un locale che è un vero riferimento per chi ama queste sonorità. 

Lo abbiamo intervistato. Dalle sue parole si percepisce passione vera per la musica e pure tanta modestia. Soprattutto la seconda qualità e davvero rara negli artisti… per cui dargli spazio è un vero piacere. La sua pagina instagram è https://www.instagram.com/christian_il_chichi/.

Che musica ami di più e che musica proponi? 

Nnegli ultimi 15 anni, musicalmente seguo tutto quello che riguarda la musica latino americana, sono un vero appassionato di generi musicali come salsa classica, salsa romantica e bachata. Sono un grande Fan di artisti come Romeo Santos, Prince Royce, che sono tutt’ora attivi per quanto riguarda la bachata e per la salsa. Mi piace poi far ascoltare artisti di fama mondiale di quel genere come Oscar D Leòn, Tito Puente, Celia Cruz e altri ancora che ci hanno fatto sognare in questo fantastico mondo latino. Sono artisti che hanno creato un movimento di moltissimi ballerini e ballerine appassionate. La musica per me è prima di tutto una passione, di giorno lavoro nel settore elettrico. Ci occupiamo di guasti, riparazioni e nuove installazioni.

Cosa non può mancare nei tuoi dj set, Christian Il Chichi dj? 

Non possono mancare come ogni anno i tormentoni estivi, i famosi riempi-pista. Lo scorso anno  abbiamo avuto Boondabash con Annalisa in “Tropicana” e “Shakerando” di Rhove, per non dimenticare artisti come Blanco, Elodie, Sangiovanni, Madame e i Måneskin che hanno vinto anche Sanremo nel 2022. Sottolineo che la musica italiana di tutti i generi non ha niente da invidiare alla musica internazonale. E’ bello  che questi artisti emergano in Italia, ma anche in tutto il mondo come è capitato ai Måneskin.  Abbiamo grandi artisti in Italia, tra cui Tiziano Ferro, Ligabue, Vasco Rossi. Andando indietro nel tempo ecco De Gregori, Pooh, Lucio Dalla, Battiato, etc. Credo quindi sia un bene che tanta musica italiana venga oggi ascoltata, cantata… e oggi pure ballata. 

Come si è evoluta la musica latina negli ultimi anni? 

Si è evoluta moltissimo ed è cresciuta sia in qualità sia in quantità di musica pubblicata.  Si calcola che ogni settimana vengano prodotte più di 100 canzoni di genere salsa, cosi comunemente chiamata ma che si suddivide in tanti sotto – generi, e altrettante di bachata. Negli ultimi anni  è poi nata la Bachata sensual. Si tratta di remix di canzoni reggaeton in classifiche mondiale al momento ed è molto piaciuta e ballata da un pubblico giovane. Credo sia una vera evoluzione del movimento latino americano.

C’è un artista da cui potrebbe partire chi ancora non conosce l’universo del sound latino americano? E i tuoi gusti personali, in generale quali sono? 

Direi da lui, il Re della Bachata, ovvero Romeo Santos. Per quanto riguarda la salsa, personalmente sono costantemente alla ricerca di brani ballabili ma non troppo commerciali.  Scopro svariati artisti stranieri che ogni giorno scopro con grande stupore. Come artisti italiani, invece, sono un eterno romantico. Ascolto brani che abbiamo già sentito e risentito, ma mi piace così.

Che consigli daresti a chi inizia a fare il lavoro del dj, Christian Il Chichi dj?

La cosa importante che ho imparato da chi più ha esperienza di me, ovvero da chi io chiamo Maestri, è quella di guardare la pista, conoscere il pubblico e il posto dove vai a fare selezione musicale. Un dj deve pensare, ragionare e rendere la serata piacevole a tutti gli ospiti di un locale. E’ questo è quello che consiglio anche ai più giovani, non solo per la musica latino americano, ma per tutti i generi musicali. 

//